Santa Croce Camerina, settantenne deceduto: si tratta di un incidente

È stato  un malore a causare la morte del settantenne trovato ieri pomeriggio, adagiato sul letto, nella sua abitazione a Santa Croce Camerina.

A trovarlo, in fin di vita, la figlia che aveva allertato immediatamente il 118 e i carabinieri della locale stazione.

L’uomo trasportato d’urgenza all’ ospedale di Vittoria è deceduto poco dopo il ricovero a causa di una grave crisi iperglicemica.

Inizialmente la causa della morte, sebbene fosse affetto da diabete in stadio avanzato, non era apparsa evidente in quanto presentava anche delle ferite lacero-contuse alla testa, che lasciavano aperti alcuni dubbi. Pertanto, in un primo momento l’Autorità Giudiziaria aveva prudentemente disposto l’esame autoptico.

Gli accertamenti esperiti tra ieri pomeriggio e questa stamattina dagli esperti in investigazioni scientifiche del Comando Provinciale Carabinieri di Ragusa, però, hanno fugato ogni dubbio. Dal sopralluogo è emerso infatti che non vi era alcun segno di colluttazione, né di effrazione dell’abitazione. Anzi, le tracce evidenziate hanno evidenziato chiaramente che l’uomo è stato colto da un malore, dovuto alla malattia, che gli ha fatto perdere l’equilibrio e sbattere la testa.

Viste le risultanze degli accertamenti dei Carabinieri, stamane il Sostituto Procuratore Dott. Marco Rota ha dato il nullaosta al seppellimento.

Print Friendly, PDF & Email