Scoglitti. Atto intimidatorio nei confronti di un imprenditore.

Scoglitti. 28/02/2019
Un incendio di chiara matrice dolosa è stato appiccato poco dopo le 21,30 di ieri, da ignoti malviventi, nella casa del mare dell’imprenditore Salvatore Artini. Intorno alle 22,00 mentre Artini era in compagnia dei suoi familiari, è stato avvertito dalla telefonata di un provvidenziale passante, suo conoscente, che ha visto una densa colonna di fumo nero, provenire dall’interno della casa. L’uomo, contemporaneamente, ha avvertito i vigili del fuoco che si sono prontamente portati sul posto, riuscendo a domare le alte lingue di fuoco che lambivano i soffitti dell’immobile, evitando così, di creare danni irreversibili alla struttura. I danni comunque sono ingenti e la casa non è coperta da assicurazione.
Attonito l’imprenditore, noto in città, sia per il suo lavoro, sia per la sua passione per la politica che lo vede da decenni impegnato in prima linea.
.
E’ amareggiato l’ex consigliere comunale, che tutti riconoscono come uomo mite e accondiscendente. Eppure, qualcuno ha forzato gli infissi esterni della casa e ha appiccato il fuoco in tre o quattro punti diversi. La polizia sta cercando di dare una chiave di lettura al gesto infame che qualcuno ha fatto nei confronti di Artini.
ha detto la vittima dell’atto intimidatorio .
Solidarietà è stata espressa a Salvatore Artini, sia personalmente, sia sui Social, da moltissime persone e da politici di diversi schieramenti. Le indagini ruotano a 360 gradi.

Print Friendly, PDF & Email