Scoglitti sicura. 2 giovani arrestati per furto biciclette

Scoglitti, 29 ago 2014 (italreport) – Solo due settimane fa i Carabinieri della Stazione di Scoglitti mettevano la parola fine alla piaga dei furti dei motorini, fenomeno che stava destando preoccupazione nella frazione rivierasca nell’estate 2014, traendo in arresto   due minorenni gelesi cl. 96 e 97, di cui uno incensurato ed un altro con precedenti di polizia sorpresi nel tentativo di asportare un Piaggio Liberty parcheggiato sulla Via Amalfi, mediante la rottura del quadro chiavi e del bloccasterzo.
Recentemente stava prendendo piede un altro fenomeno criminale assai fastidioso, ma anche questa volta i militari, dopo una serie di servizi di osservazione, sorprendevano SCIURTI ANTONIO, vittoriese cl. 95, nullafacente, celibe, con precedenti di polizia, VINDIGNI VINCENZO, vittoriese cl. 91,  operaio, celibe, incensurato all’interno di un’abitazione sita in questa Via Villaggio Miramare, ove era in procinto di asportare una bicicletta.
Inoltre, a seguito di perquisizione personale, il Vindigni veniva trovato in possesso di gr. 36 circa di sostanza stupefacente del tipo “hashish” suddivisa in 15 stecchette, pronta per essere venduta sul mercato della droga.
Alla luce di quanto sopra, i due venivano condotti presso la caserma di Via Plebiscito ove venivano tratti in arresto entrambi per i reati di tentato furto ed il Vindigni anche per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Al termine delle formalità di rito, i due giovani venivano sottoposti agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.
In virtù delle modalità esecutive, non è da escludere che i due si siano resi responsabili dei restanti  furti di biciclette consumati a Scoglitti dall’inizio dell’estate in corso. Sono in corso indagini per recuperare parte della refurtiva.
Proprio nel mese di giugno, i Carabinieri della locale Stazione avevano altrsì tratto in arresto altri 5 giovani, di cui due minorenni, poiché sorpresi a bordo di una Fiat Panda asportata poco prima.

Print Friendly, PDF & Email