Scoperto a Gela un laboratorio dello spaccio

Un arresto e una denuncia, sequestrata una pistola giocattolo, due coltelli, 100 grammi di marijuana e materiale per il taglio e il confezionamento dello stupefacente

GELA – Nella decorsa notte, una pattuglia della Polizia di Stato, transitando lungo una delle principali vie del centro abitato di Gela, notava tre giovani i quali alla vista dei poliziotti, si davano a precipitosa fuga. Due di essi, dopo un breve inseguimento, erano bloccati ed identificati. Fasciana Riccardo, 28 anni, incensurato, fuggendo, mirava a distogliere l’attenzione dei poliziotti dal proprio garage nel quale aveva creato un vero e proprio laboratorio di confezionamento e consumo di droga. Gli agenti hanno sequestrato oltre cento grammi di marijuana, diverso materiale utilizzato per il peso, il taglio e il confezionamento dello stupefacente e delle dosi già frazionate e pronte per la vendita. Inoltre, nel corso della perquisizione del luogo, sono stati rinvenuti e sequestrati anche una pistola giocattolo e due coltelli di genere vietato. Il Fasciana è stato quindi tratto in arresto poiché colto nella flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e oggetti atti ad offendere. Lo stesso su disposizione dell’A.G. è stato condotto agli arresti domiciliari. Il fratello minore dell’arrestato, fermato assieme ad esso, è stato, invece, denunciato in stato di libertà, poiché sorpreso a celare 6 dosi di sostanza stupefacente dentro gli slip.

Print Friendly, PDF & Email