Sequestri e verbali per pesca abusiva nel porto di Pozzallo: Severi controlli da parte della Capitaneria di Porto

POZZALLO (RG) – Nel corso degli ultimi 10 giorni i militari della capitaneria di porto – guardia costiera di Pozzallo hanno effettuato un’operazione rivolta alla tutela delle risorse ittiche ed al corretto esercizio dell’attività di pesca nonché, soprattutto, alla tutela della sicurezza della navigazione portuale.

Grazie ad una serie di mirati controlli programmati e di appostamenti diurni e notturni, sono stati infatti scoperti numerosi soggetti intenti alla pesca sportiva all’interno del porto commerciale di Pozzallo, sia dalle banchine portuali che, in mare, a bordo di piccoli natanti nell’ambito del bacino di evoluzione del sorgitore.
Tutti i soggetti fermati sono stati quindi sanzionati con relativi verbali amministrativi, contestuale sequestro degli attrezzi da pesca utilizzati e del pescato catturato, ai sensi del vigente “regolamento del porto di Pozzallo” e del codice della navigazione.
Nel complesso, sono stati elevati n° 5 verbali per oltre € 3.000 di sanzioni amministrative e sono stati sequestrati n° 4 attrezzi da pesca sportiva e 100 mt. di rete da posta professionale.

I controlli svolti dalla capitaneria di porto hanno fino ad oggi consentito di arginare, per tempo, il fenomeno della pesca sportiva/ricreativa abusiva nonché di evitare, nel caso di specie, potenziali pericoli per la sicurezza della navigazione delle navi mercantili che scalano usualmente il porto di Pozzallo.

Tali attività rientrano nella più generale opera di monitoraggio e vigilanza effettuata dal corpo lungo tutta la costa iblea che, in previsione dell’imminente stagione estiva, continuerà costantemente anche nei prossimi giorni, allo scopo di prevenire e, ove occorre, sanzionare, l’attività di pesca illegale, con particolare riferimento al vigente divieto di pesca all’interno ed in prossimità dei porti e degli approdi situati nel compartimento marittimo di giurisdizione.

Infatti, la pesca abusiva e sopratutto il posizionamento di reti all’interno dei porti è un’attività estremamente pericolosa per la sicurezza della navigazione portuale e per le manovre nautiche che le unita’ navali in transito devono effettuare al momento dell’ingresso/uscita dai sorgitori iblei nonché per l’ormeggio/disormeggio dalle banchine.

Print Friendly, PDF & Email