Siracusa. La Polizia di stato arresta un uomo, ne denuncia tre ed esegue una misura di sicurezza

SIRACUSA – Nella mattinata di ieri, Agenti della Polizia di Stato, in servizio alle Volanti della Questura di Siracusa, hanno arrestato Garofalo Antonello (classe 1988) residente a Siracusa, per tentato furto aggravato.
Lo stesso, unitamente ad altro complice successivamente identificato, dopo aver forzato il cancello di ingresso di un magazzino entrava all’interno ma veniva sorpreso dai dipendenti che davano l’allarme. Il tempestivo intervento degli uomini delle Volanti consentiva di bloccare il GAROFALO Antonello, mente il complice si dava alla fuga. Le immediate indagini permettevano di identificare e denunciare per il medesimo reato anche A.V. (classe 1995) anch’egli siracusano, già noto alle forze di polizia, mentre la madre del denunciato (R.D., classe 1970) veniva deferita per i reati di falsa attestazione a pubblico ufficiale e simulazione di reato per avere, nella mattinata, denunciato il furto della propria autovettura che era stata utilizzata poi per commettere il tentato furto in argomento.

Inoltre, alle ore 19.45 di ieri, Agenti delle Volanti denunciavano S.T.B.M. (classe 1981) di nazionalità tedesca, per abbandono di minore.

Alle ore 23.40 di ieri, Agenti delle Volanti intervenivano presso un bar sito in Via Elorina per incendio dovuto ad un corto circuito. Sul posto i Vigili del Fuoco.

Infine, nella giornata di ieri, Agenti della Polizia di Stato, in servizio alla Squadra Mobile della Questura di Siracusa, hanno eseguito una misura di sicurezza, emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Agrigento, nei confronti di R.E. (classe 1982). L’uomo deve trascorrere due anni all’interno di una casa lavoro.

Print Friendly, PDF & Email