Smascherato dalle Volanti di Ragusa l’autore di un doppio furto

RAGUSA – Un’indagine lampo condotta dall’Ufficio Volanti della Questura di Ragusa ha portato all’individuazione dell’autore del doppio furto avvenuto nel fine settimana a Ragusa. A finire nei guai M.A. quarantenne originario di Caltanissetta denunciato all’autorità giudiziaria per il reato di furto aggravato e continuato.

L’uomo, trovandosi nella zona alta della città ha approfittato del fatto che da un Fiat Fiorino si stesse scaricando della merce per salire sullo stesso dandosi a precipitosa fuga per le vie di Ragusa. Il proprietario vedendo fuggire l’uomo a bordo della sua autovettura si è posto immediatamente all’inseguimento a piedi mentre un suo amico iniziava la corsa a bordo di un’altra autovettura.

Il malvivente è stato bloccato in via Archimede dove, sentendosi ormai braccato, ha abbandonato l’autovettura dandosi a precipitosa fuga a piedi.

Sul posto sono giunte all’istante due volanti della Polizia che hanno immediatamente iniziato l’attività investigativa per individuare il probabile autore del furto.

Le descrizioni fisiche del malvivente e del riferito accento nisseno dello stesso hanno fatto immediatamente indirizzare i sospetti degli agenti su un noto pregiudicato domiciliato presso una comunità terapeutica assistita. Contattata la stessa struttura i sospetti hanno preso ulteriore conferma dato il fatto che l’uomo indiziato si era arbitrariamente allontanato.

Sono partite sul territorio le ricerche del soggetto fino a quando, nella serata, lo stesso è stato rintracciato nei pressi della stessa struttura dove aveva abbandonato un mountain bike, anch’essa oggetto di furto, utilizzata durante la fuga.

Successivamente, invitato negli Uffici della Questura, il proprietario del mezzo rubato, tra le diverse foto mostrate, ha riconosciuto senza dubbio l’autore del furto raffigurato nell’effige di M.A. sul quale da subito i poliziotti avevano indirizzato i propri sospetti.

Denunciato per furto aggravato e continuato per lo stesso subirà il probabile aggravamento della misura alla quale era sottoposto.

Recuperata anche la mountain bike di colore azzurro, con scritta “NUZZI” completa di catenaccio di colore verde, rubata probabilmente nei pressi di una farmacia nella parte alta di Ragusa, il cui proprietario potrà rivolgersi all’Ufficio Volanti della Questura.

Print Friendly, PDF & Email