Soccorsa donna incinta nigeriana in procinto di partorire due gemellini

Pozzallo, 24 settembre 2014 – Oggi la Sala operativa di questa Capitaneria di Porto ha ricevuto una richiesta di evacuazione medica immediata richiesta dal Comando generale delle Capitanerie di Porto a favore di una migrante di nazionalità nigeriana di anni 25, la quale si trovava a bordo della motonave KAREN MAERSK, in navigazione a 40 miglia dal porto di Pozzallo e diretta al porto di Augusta per sbarcare successivamente altri 193 migranti.
Il Comandante della motonave KAREN MAERSK ha richiesto i soccorsi in quanto la ragazza incinta aveva appena rotto le acque.

Le operazioni di soccorso, coordinate da questo Comando si sono concretizzate con l’immediato invio della motovedetta di ricerca e soccorso CP 304, con a bordo un medico dell’Ufficio Sanità Marittima di Siracusa il quale prontamente imbarcato, riusciva a visitare la paziente in attesa di partorire, dopo appena 50 minuti dalla ricezione dell’allarme.

Ad attendere la giovane paziente presso la banchina di riva del porto di Pozzallo erano presenti gli operatori sanitari del 118, precedentemente allertati dalla Sala operativa dello scrivente, i quali provvedevano a trasportare la paziente in procinto di partorire presso l’Ospedale civile di Modica.

Eccellente, la collaborazione e sinergia delle operazioni di assistenza sanitaria e soccorso emersa, come di consueto, tra il personale della Guardia Costiera ed i medici della Sanità Marittima di Siracusa i quali, senza sosta, continuano ad assistere e soccorrere le vite umane in mare per qualsiasi tipo di emergenza.

Print Friendly, PDF & Email