Tenta di corrompere una pattuglia per evitare multa, denunciato

Un cittadino cinese, dopo essere stato sorpreso alla guida di un veicolo senza idonea patente e sprovvisto di assicurazione, ha offerto dei soldi ai Carabinieri nel tentativo di evitare le sanzioni

Modica, 24 novembre 2015 – Domenica sera, una pattuglia del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Modica, nel corso di un servizio di prevenzione e repressione dei reati, ha sottoposto a controllo un cittadino cinese, Z.X., classe ’69, sorpreso alla guida del proprio ciclomotore senza averne la prevista patente, senza indossare il casco di sicurezza e, inoltre, sprovvisto della copertura assicurativa obbligatoria per il veicolo.

Dunque, i militari dell’Arma hanno richiesto i documenti allo straniero ed hanno iniziato a redigere i verbali previsti a seguito delle infrazioni accertate.

Nel corso delle operazioni, l’uomo, dopo essersi avvicinato ai Carabinieri, ha provato a convincerli a non procedere alla compilazione dei verbali riferendo di aver utilizzato il ciclomotore solo per andare a prendere un caffè.

Tuttavia, notando la ferma ed inamovibile posizione dei militari dell’Arma, senza darsi per vinto, ha estratto dalla tasca una banconota da 50 euro e l’ha offerta agli operanti nel vano tentativo di persuaderli dalla redazione degli atti.

A questo punto, acclarato il tentativo di corruzione, i Carabinieri hanno subito condotto lo straniero in caserma dove è stato denunciato a piede libero per il reato di istigazione.

Nella circostanza, inoltre, i militari dell’Arma, a seguito delle infrazioni amministrative commesse, hanno proceduto al ritiro della patente al cittadino cinese nonché al sequestro del ciclomotore poiché sprovvisto della copertura assicurativa obbligatoria.

Print Friendly, PDF & Email