Tentano di corrompere i carabinieri. Arrestati due romeni

Partinico, 15 giugno 2015 – Tentano di corrompere i Carabinieri e finiscono in manette. E’ accaduto nella notata di sabato quando i Carabinieri della Compagnia di Partinico hanno arrestato F. e. 24enne e G. m. d. 27enne, di origine romena, entrambi residenti a Carini.  I due, che viaggiavano senza patente di guida a bordo di un motociclo Malaguti sprovvisto della copertura assicurativa, allo svincolo autostradale A/29 forzavano un posto di controllo violando l’alt intimato da una pattuglia dei Carabinieri.
Dopo un breve inseguimento, con l’ausilio di altre pattuglie subito allertate e giunte sul posto, i fuggitivi venivano bloccati. Nel corso del controllo, i due giovani, per evitare il sequestro del mezzo e la contestazione delle infrazioni al codice della strada, tentavano di consegnare ai militari dell’Arma due banconote da euro 50,00 e una collanina in oro, proponendole come “regalo” per non essere contravvenzionati. Naturalmente il tentativo di indurre i Carabinieri ad omettere un atto proprio del loro Ufficio non è andato a buon fine tant’è che i due sono stati arrestati con l’accusa di istigazione alla corruzione e resistenza a pubblico ufficiale in concorso.
Gli arrestati, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa del processo con rito direttissimo previsto per la mattinata odierna presso il Tribunale di Palermo.

Print Friendly, PDF & Email