Termini Imerese. Sorpreso a rubare cavi in rame dalla linea ferroviaria, 32enne arrestato dai carabinieri

Palermo, 22 maggio 2015 – Nella giornata ieri i Carabinieri della Compagnia di Termini Imerese hanno tratto in arresto una persona per furto di rame. Nel corso di un servizio di controllo del territorio volto alla prevenzione dei reati predatori, i militari transitavano nell’area dell’agglomerato industriale ed in particolare nelle adiacenze del cantiere della ditta Cefalù 20 demandata per conto del “Gruppo Ferrovie dello Stato – Rete Ferroviaria Italiana” allo smontaggio e stoccaggio dei binari in disuso, posti lungo la vecchia tratta ferroviaria termitana.  All’interno del cantiere notavano un soggetto, chinato sui bordi dei binari, che alla vista della “gazzella” dell’Arma tentava di allontanarsi ma veniva immediatamente bloccato dai militari operanti . Si appurava che il malfattore era intento a tagliare dei cavi elettrici di rame che si trovavano nella canaletta adiacente al binario; infatti proprio in quella zona venivano rinvenute cinque matasse della misura complessiva di 300 metri già accatastate e pronte per essere asportate.

Il soggetto, identificato in S.v. classe 1983, veniva sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso di un paio di guanti da carpentiere e di una cesoia utilizzata per recidere i menzionati cavi elettrici.

Pertanto l’autore del reato veniva condotto presso la Caserma dei Carabinieri di Termini Imerese e dichiarato in stato di arresto dopo aver informato il Magistrato di turno che disponeva di tradurlo agli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo.

Print Friendly, PDF & Email