Ultim’ora. Emergono nuove verità sul caso Loris Stival

SICILIA – 11/12/2014 – Due nuove verità sul caso del piccolo Loris Stival, assassinato a Santa Croce Camerina. Una è quella del ritrovamento di un secondo telefono cellulare che custodiva una delle sorelle di Veronica, la mamma del piccolo che adesso è reclusa nella sezione femminile del carcere di piazza Lanza a Catania, perchè accusata di essere stata l’unica artefice del delitto.
L’altra verità è quella relativa all’ingresso nella casa dove il bambino abitava insieme ai genitori e al fratellino, dopo che sarebbe uscito con la mamma, e tornato indietro, la stessa mattina in cui è stato assassinato.
< Come ha fatto mio figlio a rientrare a casa, visto che non aveva chiavi, se mia moglie non era con lui ? >
Queste le parole pronunciate dal padre del bambino, che ipotizza che in casa, probabilmente potrebbe esserci stata un’altra persona estranea alla famiglia.
Intanto, nel carcere di Catania, è in corso l’interrogatorio di garanzia della donna che molto probabilmente si concluderà nella tarda serata.

Print Friendly, PDF & Email