Vandali? No volgari mascalzoni.

Scoglitti 27/09/2019
Il “Filo di seta” è una Associazione di donne di ogni ceto sociale, ognuna di loro con un’attività diversa, che svolge una costante e
capillare attività di difesa delle donne. Una Associazione che non si tira indietro nemmeno dinanzi a reali pericoli che corrono le associate e la Presidente, Rosetta Perupato. In molte occasioni il “Filo di seta” è sceso in campo, e, quando è stato necessario, ha partecipato anche ad assistere con testimonianze rese di fronte ai magistrati, le donne maltrattate che si sono rivolte all’Associazione. Da qualche tempo, attorno a questa ultima, si stanno verificando fatti strani e inquietanti, per cui gli organi preposti dovrebbero attivarsi. Nella piazzetta sottostante la piazza Sorelle Arduino di Scoglitti, per ben due volte, la seconda volta con l’intervento diretto del dottore Piero La Terra, un noto imprenditore del luogo, che l’ha donata, è stata posizionata una panchina rossa, simbolo dell’Associazione; ebbene, la prima volta, è stata divelta e rubata, la seconda, proprio oggi, la panchina è stata gravemente danneggiata, come a volere mandare un oscuro e significativo messaggio.
Ma la Presidente Perupato, con una dichiarazione resa pochi minuti fa, rende noto “che respinge l’atto al o ai mittenti, e che il Filo di seta, andrà avanti con più grinta e impegno di prima”.
La violenza sulle donne, uno dei crimini più volgari e disgustosi che possa esistere, certamente non troverà allocazione nella nostra città, che contrariamente a quanto si pensa e si continua a ripetere con eccessiva insistenza, non è, né omertosa, né mafiosa.

Print Friendly, PDF & Email