Verbania, esonda Lago Maggiore. Gravi danni e disagi, al momento non ci sono feriti

Verbania, 12 novembre 2014 – Nella serata del dieci novembre, a seguito delle forti piogge, il lago Maggiore ha superato gli argini nei comuni di Stresa e Baveno.
I Vigili del Fuoco hanno effettuato oltre 20 interventi per allagamenti di piani interrati di abitazioni ed esercizi commerciali. Alle ore 21.30 circa le squadre sono intervenute lungo l’autostrada A26 nel territorio del comune di Carpugnino per uno smottamento. Una corsia è stata interdetta temporaneamente al traffico veicolare.

A causa di una frana è stata interrotta la linea ferroviaria Milano- Domodossola-Ginevra in prossimità della stazione di Belgirate. Alle ore 2.30 circa i Vigili del Fuoco  sono intervenuti nel comune di Re a seguito di uno smottamento riversatosi su di un edificio di tre piani fuori terra. Le dieci persone presenti all’interno dello stabile sono state evacuate. Non si segnalano feriti.

Vertice congiunto per l’esondazione del Lago Maggiore

Si è svolto nella sera di martedì 11 novembre, presso la sala consiliare del comune di Luino, un vertice congiunto di tutte le istituzioni del territorio per le criticità dovute all’esondazione del Lago Maggiore.
Il prefetto di Varese Giorgio Franco Zanzi ha presieduto il tavolo tecnico, dove i vari enti si sono coordinati per poter meglio gestire le operazioni di soccorso alla popolazione. I Vigili del Fuoco sono impegnati sul territorio per monitorare i punti di maggior criticità.

Print Friendly, PDF & Email