Vercelli, operazione San Valentino 2014

Vercelli, 21 novembre 2014 – La Sezione Antidroga della Squadra Mobile della Questura di Vercelli assesta un altro duro colpo allo spaccio di sostanze stupefacenti nella Provincia. A seguito del crescente uso di sostanze stupefacenti da parte di giovani e giovanissimi vercellesi, la Quarta Sezione della Squadra Mobile ha iniziato una attività di indagine, supportata da presidi tecnologici, durata sei mesi, che ha portato all’arresto in flagranza di reato di cinque persone, al deferimento alla competente Autorità Giudiziaria di altre 13 persone, alla sottoposizione all’obbligo di dimora di due spacciatori, all’obbligo di firma di un altro giovane ed alla segnalazione in Prefettura di più di venti tossicodipendenti che si rifornivano dagli stessi spacciatori. Con l’operazione, denominata “San Valentino 2014”, la Squadra Mobile di Vercelli è riuscita a sgominare un sodalizio criminale – dedito allo spaccio di marijuana, hashish, cocaina ed eroina, che operava in gran parte della provincia di Vercelli – che vedeva al vertice un ventenne di Borgo d’Ale che riforniva due distinti canali di spaccio che si concentravano a Vercelli ed a Quinto, a Santhià e Tronzano Vercellese. Ed è proprio attraverso il monitoraggio degli spacciatori che si dedicavano a Santhià, tra l’altro, che si è riusciti ad individuare, seguire con estenuanti servizi di appostamento e catturare un importante latitante marocchino che si era reso reperibile dal 2010 e che dovrà scontare sei anni e mezzo di galera per spaccio di stupefacenti.   L’operazione – coordinata e diretta dal P.M. della Procura di Vercelli, Dott. Pierluigi Pianta – ha permesso di sequestrare più di quattro chili di droga, materiali per il confezionamento, telefoni cellulari, soldi contanti per circa 3.000,00 euro ed una pistola con matricola abrasa trovata in possesso del ventenne che si muoveva indiscutibilmente, spalleggiato da un suo complice, come vertice del sodalizio criminoso.

Print Friendly, PDF & Email