Vittoria. Carabinieri: Controlli delle festività nell’ipparino

1 persona arrestata, 25 quelle denunciate e 6 quelle segnalate alla prefettura, sequestrati 11 veicoli per mancanza della copertura assicurativa. Recuperata refurtiva del valore complessivo di oltre 20.000 euro

Sono stati intensificati i controlli durante tutto il periodo delle Festività da parte dei Carabinieri in tutta la giurisdizione della Compagnia di Vittoria, finalizzati a far prevenire e reprimere ogni sorta di reato, specie quelli di natura predatoria.

Il bilancio complessivo è di 1 persona arrestata, 25 quelle denunciate, 6 quelle segnalate alla Prefettura per detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti, recuperata refurtiva del valore totale di oltre 20.000 euro, 11 veicoli sequestrati per violazioni al C.d.S. e 12 patenti ritirate, elevate 18 contravvenzioni per un totale di 45 punti decurtati, 62 perquisizioni complessive effettuate, 141 veicoli controllati e 237 persone identificate, oltre 40 soggetti destinatari di misure alternative alla detenzione carceraria controllati, ispezionati 4 locali notturni.

Sono i risultati dei controlli su vasta scala che i Carabinieri, nell’ambito dei servizi straordinari di controllo predisposti in tutto il territorio ragusano dal Comandante Provinciale, hanno portato a termine nelle città di Acate, Chiaramonte Gulfi, Comiso, Vittoria e Scoglitti. Un’operazione che ha comportato il dispiegamento in tutta la giurisdizione di oltre 50 militari, finalizzata da un lato a reprimere i reati di natura predatoria, che più da vicino colpiscono i cittadini, specie nelle aree rurali, e dall’altro lato a combattere i fenomeni della guida senza patente e senza assicurazione del mezzo, o in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di droghe, con evidenti risvolti negativi in caso di incidenti stradali.

L’attività di controllo straordinario del territorio di competenza ha consentito di trarre in arresto a Vittoria un pregiudicato, G.M., 35enne, in ottemperanza ad un provvedimento per la carcerazione emesso dal Tribunale di Ragusa. I Carabinieri della locale Stazione, impegnati in un predisposto servizio finalizzato al contrasto dei reati predatori, lo hanno subito notato e lo hanno controllato: dagli accertamenti eseguiti in Banca Dati, il vittoriese aveva pendente un provvedimento nei suoi confronti. Condotto nella caserma di via Garibaldi, al termine delle formalità di rito, il 35enne è stato rimesso in libertà, a disposizione dell’A.G. iblea, dinanzi alla quale dovrà rispondere del reato di spaccio di sostanze stupefacenti, commesso a Comiso nel marzo 2014.

Sempre a Vittoria, i Carabinieri hanno denunciato 3 rumeni per furto in concorso, sorprendendoli con numerosi capi di vestiario asportati in un noto centro commerciale della città: l’abbigliamento, del valore di diverse migliaia di euro, previo riconoscimento, è stato restituito al direttore del negozio. Inoltre, erano in possesso di un’autovettura risultata rubata, che è stata sequestrata, e per questo sono stati deferiti anche per il reato di ricettazione: si tratta di G.D.G., 25enne, C.A.V., 37enne, e V.A.I., 25enne. Un vittoriese di 42 anni, S.G., è stato denunciato sempre per furto per aver divelto e trafugato una tabella segnaletica stradale, dopo che era stato sorpreso a caricarla sulla propria motoape.

Inoltre, il controllo alla circolazione stradale ha consentito di sorprendere due rumeni, I.F., 35enne, e C.I.D., 23enne, alla guida dei rispettivi mezzi mancanti della copertura assicurativa e privi della patente di guida che non avevano mai conseguito: i veicoli sono stati sequestrati e i giovani deferiti in stato di libertà.

Durante i controlli svolti nei confronti di persone detentrici di armi e munizioni, due di esse di origine vittoriese, B.N., 36enne, e S.M., 55enne, sono stati segnalati alla Procura per omessa denuncia di avere in possesso alcuni fucili da caccia, mentre un tunisino di 33 anni, M.M., sottoposto alla Sorveglianza Speciale di P.S., è stato deferito in stato di libertà per violazione degli obblighi imposti, con contestuale richiesta di aggravamento della misura di prevenzione cui è sottoposto.

Ad Acate, invece, i Carabinieri della locale Stazione hanno proseguito l’intensificazione dei controlli alla circolazione stradale, “pizzicando” ben 4 persone alla guida dei rispettivi mezzi privi della patente di guida, perchè mai conseguita o perché revocata, e senza copertura assicurativa: i veicoli sono stati sequestrati, mentre chi era alla guida denunciato. Si tratta di tre vittoriesi M.W., 18enne, B.D., 19enne, C.V., 28enne, e di un tunisino di 29 anni, A.F.. Durante alcune perquisizioni personali e domiciliari, i militari hanno rinvenuto nell’abitazione di due acatesi, L.A., 49enne, e V.G., 25enne, computer e attrezzatura informatica e supporti tecnologici, del valore totale di oltre 10.000 euro, sottratti illecitamente in un negozio specializzato dell’ipparino. I due sono stati denunciati a piede libero mentre la refurtiva è già stata restituita all’avente diritto. Un’altra persona, invece, di 49 anni, D.B.F., è stata deferita i stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, essendo stato trovato in possesso di oltre 10 grammi di marijuana, poi sottoposta a sequestro; un’altra poi, P.M., 28enne, è stata denunciata per violazione degli obblighi inerenti alla misura degli arresti domiciliari cui era sottoposto.

A Chiaramonte Gulfi i militari del locale presidio hanno deferito in stato di libertà, un 59enne, C.P., poichè trovato alla guida di una Citroen Saxo mancante della copertura assicurativa e privo della patente di guida perchè revocata. Un catanese, invece, di 55 anni, D.S.L.F., è stato segnalato all’A.G. iblea per furto di una Y10, già restituita al legittimo proprietario.

Nella frazione di Scoglitti i Carabinieri hanno denunciato altre due persone, un tunisino di 18 anni, S.W.H., e un vittoriese di 44 anni, G.T., alla guida dei rispettivi mezzi mancanti della copertura assicurativa e privi della patente di guida che non avevano mai conseguito: i veicoli sono stati sequestrati e per loro è scattata la relativa segnalazione alla Procura della Repubblica.

A Comiso, infine, altri tre uomini sono stati deferiti in quanto alla guida senza copertura assicurativa e privi della patente di guida mai conseguita: si tratta di M.G., di anni 18, di I.C., 39enne tunisino, e di A.A., 24enne marocchino. Inoltre un albanese di 21 anni, M.E., è stato denunciato perché trovato in possesso di un coltello di genere vietato.

Da ultimo, nel corso del medesimo servizio, sono stati segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo di Ragusa per detenzione per uso personale di droga sei giovani, trovati in possesso complessivamente, nel corso di perquisizioni personali e domiciliari, di 4 grammi di hashish, di 3 grammi di marijuana e di 0.5 grammi di cocaina: si tratta di B.M., 22enne comisano, di B.A., 39enne di origine marocchina, di S.W.H., 18enne tunisino, di A.G., 32enne acatese, di G.P.D., 29enne vittoriese, e di C.G., 28enne di Comiso. Tutta la sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro ed è stata inviata presso il Laboratorio di Sanità Pubblica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa al fine di stabilirne il principio attivo e il numero di dosi ricavabili.

Print Friendly, PDF & Email