Vittoria, commercio abusivo. Trenta sanzioni in due giorni. Dionisi: “Ristabiliamo il rispetto delle regole e il decoro della città”

Su indicazione della Commissione straordinaria, la Polizia municipale, guidata dal comandante Cosimo Costa, ha intensificato negli ultimi due giorni la lotta all’abusivismo commerciale, sia a posto fisso che ambulante. Obiettivo primario dell’attività, assicurare il rispetto della normativa di settore, a tutela dei consumatori e a salvaguardia del decoro della città.

L’attività di contrasto è stata potenziata, attraverso un controllo capillare delle diverse attività esistenti sul territorio, con particolare riferimento alle zone di maggiore concentrazione del fenomeno: Piazza Manin, Piazza Sei Martiri, Piazza Dante Alighieri, Piazza Gramsci, Via Garibaldi, Via Matteotti, Via Vicenza, Via Generale Cascino, Via Cavalieri di Vittorio Veneto, Via Giurato, Via Castelfidardo angolo Garibaldi, Via La Marmora angolo Rattazzi, Via Roma angolo Gaeta, Via Venusti, Via XX Settembre, Via Milano.

Nel corso dell’operazione sono state sottoposte a verifica trenta attività commerciali, di cui quattro a posto fisso e ventisei di commercio ambulante.

A tre esercenti commerciali a posto fisso è stata contestata l’occupazione abusiva di suolo pubblico con la merce esposta alla vendita. Dei ventisei ambulanti, alcuni sono risultati sprovvisti di autorizzazione amministrativa, altri sono stati contravvenzionati per l’occupazione abusiva di suolo pubblico ed altri sono stati sanzionati per il mancato rispetto dell’Ordinanza N°67/2012, per sosta oltre le due ore nell’area individuata.

L’attività di controllo, nel caso dei venditori ambulanti, ha interessato anche i veicoli utilizzati per il trasporto e la vendita dei prodotti, sotto il profilo del rispetto delle norme del Codice della strada. Sono state elevate decine di sanzioni e si è proceduto anche ad alcuni sequestri amministrativi dei veicoli.

Nel complesso sono stati elevati una trentina di verbali di contravvenzione.
I verbali per occupazione abusiva del suolo pubblico sono stati inviati anche alla Guardia di Finanza per i provvedimenti consequenziali.

“Questo servizio straordinario di controllo annonario – ha dichiarato il Vice Prefetto Giancarlo Dionisi – è solo il primo di una serie di verifiche che verranno effettuate con una certa frequenza, d’intesa con la Polizia Municipale, alla quale esprimo il mio apprezzamento per l’impegno profuso. Il commercio abusivo è un fenomeno che va arginato, a tutela dei commercianti onesti che rispettano le regole e a difesa dei consumatori, che hanno diritto alla massima trasparenza sulla provenienza dei prodotti, sulla qualità e sulla tracciabilità. Abbiamo deciso di agire con determinazione, monitorando attentamente le aree più interessate dalla presenza di ambulanti e di commercianti a posto fisso non in regola con le norme, e siamo intervenuti con un’azione massiccia, finalizzata al ripristino della legalità e del decoro urbano. D’ora in avanti non saranno tollerati insediamenti commerciali abusivi, né da parte di ambulanti né da parte di esercenti a posto fisso che pensano di poter invadere strade e marciapiedi con i prodotti in vendita. La vivibilità di una città si misura anche sulla base dell’ordine e del decoro nelle vie e nelle piazze”.

Print Friendly, PDF & Email