Vittoria. Controllo straordinario del territorio: 20 persone denunciate

VITTORIA e ACATE – Nel corso del fine settimana sono stati effettuati controlli straordinari da parte dei Carabinieri in tutta la giurisdizione della Compagnia di Vittoria, finalizzati a prevenire e reprimere ogni sorta di reato, specie quelli di natura predatoria, e in special modo nella fascia costiera di Scoglitti e Marina di Acate.
Il bilancio complessivo è di 20 persone denunciate, 2 quelle segnalate alla Prefettura per detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti, 6 veicoli sequestrati per violazioni al C.d.S. e 7 patenti ritirate, elevate 16 contravvenzioni per un totale di 35 punti decurtati, 53 perquisizioni complessive effettuate, 192 veicoli controllati e 263 persone identificate, oltre 40 soggetti destinatari di misure alternative alla detenzione carceraria controllati.
Sono i risultati dei controlli a tappeto che i Carabinieri, nell’ambito dei servizi predisposti in tutto il territorio ragusano dal Comandante Provinciale, hanno portato a termine nelle città di Acate, Comiso, Vittoria e Scoglitti. Un’operazione che ha comportato il dispiegamento in tutta la giurisdizione di oltre 40 militari, finalizzata da un lato a reprimere i reati di natura predatoria, che più da vicino colpiscono i cittadini nel periodo estivo, specie nelle aree rurali, e dall’altro lato a combattere i fenomeni della guida senza patente e senza assicurazione del mezzo, o in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di droghe, con evidenti risvolti negativi in caso di incidenti stradali.
L’attività di controllo straordinario del territorio di competenza ha consentito di deferire in stato di libertà ben 20 persone.
In particolare, ad Acate, nell’area marittima di Macconi i Carabinieri della locale Stazione hanno proseguito l’intensificazione dei controlli alla circolazione stradale, “pizzicando” un 61enne P.C.S., sorpreso alla guida della propria autovettura, mancante della copertura assicurativa e con patente di guida scaduta; un rumeno, invece, G.C. di anni 40 è stato denunciato per aver procurato molestie e disturbo agli avventori di un bar dopo essersi ubriacato. Inoltre, sempre in questo fine settimana, i militari hanno denunciato per ricettazione 6 persone, per essere state trovate in possesso di cellulari rubati, tutti Iphone, ora sottoposti a sequestro e a breve restituiti ai legittimi proprietari: si tratta di un tunisino di 28 anni, S.S., di un minorenne di 15 anni, F.F., e di quattro catanesi, C.M., 34enne, C.A.R., 45enne, T.V., 24enne, e V.A., 37enne.
A Vittoria e Scoglitti, i militari, nel corso di mirati servizi che hanno riguardato i controlli di ben 40 persone sottoposte a misure alternative alla detenzione carceraria, hanno denunciato in stato di libertà con relativa proposta di aggravamento pena 4 pregiudicati che stavano scontando gli arresti domiciliari e la sorveglianza speciale di P.S. senza rispettare le prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria: si tratta di tre vittoriesi G.E., 36enne, C.F., 41enne, P.G., 53enne, e un tunisino di 54 anni, B.N..
Inoltre, grazie all’attività di controllo alla circolazione stradale, un giovane di 26 anni, G.A., è stato trovato alla guida della propria autovettura in stato di ebbrezza alcolica con tasso alcolemico superiore a quello consentito, mentre altre due persone sono state trovate alla guida dei rispettivi mezzi senza copertura assicurativa e privi di patente di guida perché mai conseguita, già recidivi nella stessa violazione: si tratta di G.G., vittoriese di 27 anni e di H.C.L., algerino di 36 anni, per i quali è scattato il sequestro dei veicoli che avevano in uso.
Durante alcune perquisizioni domiciliari, un uomo di 66 anni, D.F.S., è stato denunciato in stato di libertà per furto di energia elettrica poiché è risultato collegato alla rete elettrica pubblica in maniera abusiva mediante apposito cavo: il contatore è stato sequestrato grazie all’ausilio di personale specializzato che ha messo in sicurezza l’area.
A Comiso, invece, due rumeni rispettivamente di 24 e 28 anni, C.F. e J.M.C., sono stati sorpresi alla guida dei loro mezzi privi della patente di guida perchè mai conseguita, recidivi nella stessa violazione. Altre due persone, originarie del posto, L.G., di 47 anni, e P.G., di 40 anni, sono state deferite in stato di libertà per un episodio di ingiurie e minacce con alcuni vicini di casa: l’immediato intervento dei Carabinieri ha scongiurato che l’acceso litigio si tramutasse in qualcosa di più grave.
Da ultimo, nel corso del medesimo servizio, sono stati segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo di Ragusa per detenzione per uso personale di droga due giovani incensurati, di origine tunisina, trovati in possesso complessivamente, nel corso di perquisizioni personali e domiciliari, di 2 grammi circa di hashish: si tratta di D.S., 29enne e di M.A.. Tutta la sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro ed è stata inviata presso il Laboratorio di Sanità Pubblica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa al fine di stabilirne il principio attivo e il numero di dosi ricavabili.

Print Friendly, PDF & Email