Vittoria. Fine settimana di controlli nell’ipparino: 1 persona arrestata e 15 denunciate, sequestrati 8 veicoli per mancanza della copertura assicurativa. Recuperata refurtiva del valore di oltre 10.000 euro

Vittoria, 9 novembre 2015 – Proseguono i controlli da parte dei Carabinieri anche nel corso di questo fine settimana in tutta la giurisdizione della Compagnia di Vittoria, finalizzati a far trascorrere un weekend sicuro a tutte le oneste famiglie che abitano nel territorio di competenza e a tutte quelle persone che vi si recano, specie in occasione dell’enorme afflusso turistico dovuto alla 49° Fiera Campionaria “Emaia”.

Il bilancio complessivo è di 1 persona arrestata, 15 quelle denunciate, recuperata refurtiva del valore totale di oltre 10.000 euro, 8 veicoli sequestrati per violazioni al C.d.S. e 7 patenti ritirate, elevate 18 contravvenzioni per un totale di 25 punti decurtati, 36 perquisizioni complessive effettuate, 58 veicoli controllati e 132 persone identificate, oltre 30 soggetti destinatari di misure alternative alla detenzione carceraria controllati, ispezionati 3 locali notturni.

Sono i risultati dei controlli su vasta scala che i Carabinieri, nell’ambito dei servizi straordinari di controllo predisposti in tutto il territorio ragusano dal Comandante Provinciale, hanno portato a termine nelle città di Acate, Comiso, Vittoria e Scoglitti. Un’operazione che ha comportato il dispiegamento in tutta la giurisdizione di oltre 40 militari, finalizzata da un lato a reprimere i reati di natura predatoria, che più da vicino colpiscono i cittadini, specie nelle aree rurali, e dall’altro lato a combattere i fenomeni della guida senza patente e senza assicurazione del mezzo, o in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di droghe, con evidenti risvolti negativi in caso di incidenti stradali.

L’attività di controllo straordinario del territorio di competenza ha consentito di trarre in arresto a Comiso un pregiudicato libico, Jelloul Aiman, 32enne, evaso dagli arresti domiciliari che doveva scontare presso la sua abitazione di Ragusa che, nella mattinata di oggi, aveva sottratto illecitamente da una rosticceria del centro cittadino diverse casse di alcolici, dileguandosi subito dopo e facendo perdere così le proprie tracce. I Carabinieri della locale Stazione, impegnati in un predisposto servizio finalizzato al contrasto dei reati predatori, lo hanno subito notato e lo hanno controllato: dagli accertamenti eseguiti in Banca Dati, il libico è risultato sottoposto agli arresti domiciliari e quindi in flagranza di evasione. L’uomo ha cercato allora di fuggire colpendo i militari operanti ma è stato subito bloccato. Condotto nella caserma di via Sciascia, al termine delle formalità di rito, il 32enne è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Ragusa, a disposizione dell’A.G. iblea, nella persona del dott. Rota, dinanzi al quale dovrà rispondere dei reati di violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, evasione e furto: la refurtiva, del valore totale di 1000 euro, preventivamente riconosciuta, è già stata restituita all’avente diritto.

Sempre a Comiso, I Carabinieri del locale presidio, hanno denunciato 3 rumeni per ricettazione in concorso, sorprendendoli con diversi prodotti per la casa e per la persona, cosmetici, profumi, detersivi e oggetti vari per la pulizia e l’igiene, trafugati in un negozio del centro: si tratta di M.C., 23enne, L.G., 38enne, e B.L., 21enne. La refurtiva, del valore complessivo di oltre 5.000 euro, è stata restituita alla proprietaria. Inoltre, il controllo alla circolazione stradale ha consentito di sorprendere un tunisino di 34 anni, E.S., alla guida di un motorino, privo di patente e di copertura assicurativa: il mezzo è stato sequestrato e l’uomo denunciato.

Ad Acate, invece, i Carabinieri della locale Stazione hanno proseguito l’intensificazione dei controlli alla circolazione stradale, “pizzicando” ben 5 persone alla guida dei rispettivi mezzi privi della patente di guida, perchè mai conseguita, e senza copertura assicurativa: i veicoli sono stati sequestrati, mentre chi era alla guida denunciato. Si tratta di tre rumeni, G.C., 29enne, M.V., 39enne, e S.P., 27enne, un albanese di 21 anni, L.A., e un ghanese di 29, C.J.. Un’altra persona, un tunisino di 32 anni, B.B.M., è stata deferita in stato di libertà per un tentato furto ai danni di un’abitazione di Contrada Dirillo: l’immediato intervento dei militari, impegnati in mirati servizi notturni, ha permesso di evitare un grave danno per il proprietario dell’abitazione.

Nella frazione di Scoglitti i Carabinieri, a seguito di alcune perquisizioni domiciliari in località Costa Esperia hanno recuperato un motociclo MBK Booster e una bicicletta di marca Torpado, entrambi oggetto di furto e del valore complessivo di oltre 4.000 euro: 3 rumeni insospettabili sono stati denunciati a piede libero, un 46enne, I.A., un 33enne, S.C., e un 26enne, L.G.M. Tutta la refurtiva, preventivamente riconosciuta dai legittimi proprietari, è stata loro restituita.

A Vittoria, infine, un altro rumeno, V.I., 46enne, è stato deferito in stato di libertà per ricettazione, poichè trovato alla guida di un motorino Piaggio Liberty risultato rubato lo scorso luglio: il mezzo, anche in questo caso, è stato riconsegnato all’avente diritto. Un uomo, invece, originario del luogo, F.S. di 25 anni, è stato trovato in violazione degli obblighi della sorveglianza speciale di P.S. cui era sottoposto, poiché trovato in compagnia di altri pregiudicati: contestualmente è stato chiesto l’aggravamento della misura che stava scontando.

Print Friendly, PDF & Email