Vittoria. Giro di vite contro i furti: 7 denunce e 3 veicoli recuperati

Vittoria, 30 settembre 2014 – Controlli serrati nel corso della nottata appena trascorsa in tutta la giurisdizione della Compagnia di Vittoria: 7 le persone denunciate, 3 i veicoli recuperati e restituiti ai legittimi proprietari, e 10 le perquisizioni effettuate.
Sono i risultati dei controlli su vasta scala che i Carabinieri, nell’ambito dei servizi di controllo predisposti in tutto il territorio ragusano dal Comando Provinciale, hanno portato a termine durante tutta la nottata, a partire dalla mezzanotte fino alle prime luci dell’alba, nei territori dei comuni di Vittoria, Comiso e Acate. Un’operazione che ha comportato il dispiegamento in tutta la giurisdizione di 12 pattuglie e di oltre 30 militari, in uniforme e in abiti simulati, finalizzata da un lato a reprimere i reati di natura predatoria, che più da vicino colpiscono gli onesti cittadini, e dall’altro lato a combattere lo spaccio di sostanze stupefacenti tra i giovani: in tale ottica sono state organizzate perquisizioni mirate, frutto di prolungata attività di acquisizione di informazioni e di successivo riscontro operativo, nelle principali zone di spaccio.
In particolare a Comiso, dopo attenta attività di monitoraggio protrattasi per diversi giorni, i Carabinieri della locale Stazione sono entrati in azione in una dimora di due rumeni insospettabili, braccianti agricoli, che celavano nel cortile, nascoste da teloni due autovetture, una Peugeot 207 e una Renault Captiva, risultate oggetto di furto presso un autosalone di Agrigento, furto denunciato il 16.09.2014. Inoltre, nascosto nell’abitazione, è stato rinvenuto anche un navigatore satellitare di ultima generazione, provento di furto. Vista l’assenza di precedenti penali, i due 20enni sono stati deferiti alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione. Stessa sorte è toccata anche ad un coltivatore di Acate, già noto alle Forze dell’Ordine, dove i Carabinieri lo hanno pizzicato alla guida di un ciclomotore Gilera, privo di targa, e risultato rubato l’8 settembre scorso a Marina di Ragusa. I tre veicoli sono già stati restituiti ai legittimi proprietari che hanno potuto così riappropriarsi di quello che gli era stato sottratto. Sempre ad Acate, è stato denunciato a piede libero T. G., 58enne incensurato, per aver minacciato e aggredito per futili motivi un altro bracciante agricolo di C.da Boscogrande.
Inoltre, nel corso del servizio dislocato nella città di Vittoria, i Carabinieri della locale Stazione e dell’Aliquota Radiomobile hanno deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria iblea:

  • Z. R., 55enne tunisino, reo di aver denunciato ignoti  per appropriazione indebita di un assegno di disoccupazione relativo all’anno 2011, quando in realtà già lui stesso lo aveva incassato;
  • Y. A. E., pregiudicato 21enne egiziano, poichè, fermato in un posto di blocco, è stato sorpreso alla guida del proprio ciclomotore Kymco Agility, privo della patente di guida perchè mai conseguita;
  • S. O., 34enne agli arresti domiciliari, responsabile di aver malmenato il padre convivente e di avergli procurato ferite giudicate guaribili in gg. 7.

Nell’ambito dei servizi di repressione dello spaccio di droga, i Carabinieri hanno segnalato all’UTG di Ragusa un pregiudicato comisano, D. P. A., 39enne, trovato in possesso nella propria abitazione di gr. 2,2 di marijuana, sottoposta a sequestro, e già inviata presso il Laboratorio di Sanità Pubblica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa al fine di stabilirne il principio attivo e il numero di dosi ricavabili.
Analoghi controlli, da parte dei Carabinieri, proseguiranno nei prossimi giorni in tutta la provincia di Ragusa.

Print Friendly, PDF & Email