Vittoria. La Polizia arresta un altro spacciatore, denunciato il fratello e segnalato un acquirente al quale è stata ritirata la patente

Decine gli spacciatori arrestati negli ultimi mesi dalla Polizia di Stato, aumentano gli acquirenti minori d’età.
Gli uomini della Squadra Mobile e del Commissariato di Vittoria li osservavano da tempo, ieri il blitz.

La Polizia di Stato – Squadra Mobile – ha tratto in arresto per detenzione di hashish ai fini di spaccio PALUMBO Davide, nato a Vittoria il 13.03.1992 ivi residente. Insieme a lui vi era il fratello P.S. di anni 25, che avendo avuto un ruolo meno grave è stato denunciato in stato di libertà.
La Squadra Mobile ed il Commissariato di Vittoria osservavano da tempo i due fratelli, che già erano stati segnalati come coloro che vendevano droga a Vittoria.
Le segnalazioni ricevute facevano presupporre che proprio all’interno delle loro abitazioni i giovani detenessero la droga per la vendita.
Ieri mattina alle ore 06.00 gli uomini della Polizia di Stato, dopo un preventivo briefing, si presentavano a casa dei due fratelli al fine di effettuare una perquisizione a sorpresa.
I poliziotti si appostavano davanti casa e non appena Palumbo Davide metteva piede fuori, veniva prontamente bloccato e reso edotto delle proprie facoltà di legge.
Palumbo, considerato che era a conoscenza del possesso di quasi 100 grammi di hashish da lui detenuti, ammetteva sin da subito di aver occultato in un mobile dell’abitazione la droga. Gli agenti di Polizia durante la perquisizione rivenivano anche bilance di precisione, materiale per il confezionamento ed un grosso coltello utilizzato per porzionare la droga.
La droga era in possesso di entrambi i fratelli ma considerato che era quasi tutta detenuta nella stanza di uno dei due, P.S. veniva denunciato in stato di libertà mentre Palumbo Davide veniva tratto in arresto.
Risponderanno entrambi del grave reato di detenzione di droga ai fini di spaccio rischiando di essere condannati a pene molto elevate, anche perché già pregiudicati.
Il Pubblico Ministero presso la Procura della Repubblica di Ragusa ha disposto l’invio della droga presso uno specializzato laboratorio analisi per la conferma di quanto già appurato dalla Polizia Scientifica, al fine di poter anche constatare quante dosi ed il relativo guadagno che i due avrebbero potuto ottenere.
Sempre ieri, gli uomini della Squadra Mobile durante un servizio di repressione del traffico di sostanze stupefacenti ha individuato un giovane acquirente in possesso si hashish e marijuana per uso personale. È stato segnalato alla Prefettura, la droga è stata sequestrata e la patente ritirata. Adesso mediterà se continuare a fare uso di droga, soprattutto quando ha la disponibilità di un veicolo.
“La Polizia di Stato continua l’attività di contrasto al traffico di stupefacenti. Le indagini sono indirizzate sia alla disarticolazione delle grandi organizzazioni criminali, che agli spacciatori cosiddetti di <<piazza>> che affliggono i più giovani offrendo droga a prezzi accessibili anche ai minori”.

Print Friendly, PDF & Email