Vittoria. La Polizia sequestra altre armi illegalmente detenute, a distanza di 10 giorni dal rinvenimento dell’arsenale

Continua l’attività di contrasto alla criminalità nel territorio di Vittoria, Squadra Mobile e Commissariato di Vittoria hanno effettuato decine di perquisizioni. Rivenuti in una casa di campagna 6 fucili (alcuni con congegni di puntamento di precisione), 3 pistole e munizioni di diverso tipo. Poligono di tiro fai da te per esercitarsi al tiro.
Le armi sono state sequestrate in quanto custodite in violazione di legge, inoltre il titolare (incensurato) aveva anche strumenti idonei alla modifica di armi giocattolo.

Vittoria, 4 novembre 2015 – La Polizia di Stato – Squadra Mobile e Commissariato di Vittoria – ha rinvenuto altre armi in una casa di campagna nel vittoriese a distanza di 10 giorni dagli arresti e dal sequestro di un arsenale. Denunciato per detenzione illegale di armi e munizioni C.G. incensurato vittoriese di anni 61.

Continuando l’opera di contrasto alla criminalità nel territorio di Vittoria, il Questore Giuseppe Gammino ha disposto ulteriori controlli e perquisizioni a carico di soggetti sospettati di essere vicini ad ambienti criminali.

A seguito di una delle perquisizioni effettuate, la Squadra Mobile ed il Commissariato di Vittoria, con l’ausilio delle Unità Cinofile di Catania per ricerca esplosivi, hanno rinvenuto all’interno di un vano adibito a camera da letto di una fatiscente casa di campagna, una carabina illegalmente detenuta e 2 pistole a salve con canna piombata cal. 8 ed ancora un fucile doppietta cal. 12 con congegni di mira di precisione.

Considerato che in quella dimora non era possibile detenere armi ed erano inoltre custodite senza alcuna diligenza, si procedeva ad un’accurata perquisizione dell’officina ivi presente.

All’interno sono stati rinvenuti tutti gli strumenti idonei alla modifica delle armi giocattolo, con possibilità di farle diventare perfettamente funzionanti per conflitti a fuoco e polvere da sparo e materiale per il confezionamento di munizioni.

Tra le altre cose rivenute, i poliziotti hanno constatato la presenza di tabelle in metallo già perforate, segno che in quella campagna qualcuno si fosse esercitato al tiro di precisione.

Dopo la denuncia del proprietario del fondo, si estendeva la perquisizione a casa dello stesso in centro a Vittoria dove venivano custoditi legalmente altri 3 fucili e 3 pistole sia automatiche che revolver.

L’uomo è stato accompagnato presso gli uffici della Polizia di Stato per una compiuta identificazion ed all’esito dell’attività di Polizia Giudiziaria, le armi legalmente ed illegalmente detenute sono state sequestrate e saranno distrutte con provvedimento dell’Autorità Giudiziaria.

“La Polizia di Stato continua l’opera di contrasto alla criminalità nel territorio di Vittoria impiegando ogni risorsa disponibile, attività che continuerà in futuro”.

Print Friendly, PDF & Email