Vittoria. Lite tra rumeni: carabinieri arrestano un pregiudicato

VITTORIA – Poteva finire in tragedia la lite scoppiata tra due rumeni, avvenuta nella mattinata di oggi in territorio di Vittoria, e più precisamente in Contrada Olivieri.
Tutto è sorto quando il 39enne I.M.G., dopo aver danneggiato la porta d’ingresso dell’abitazione di un connazionale D.V.L., di 42 anni, vi si è introdotto arbitrariamente, minacciando di morte il proprietario e la moglie di quest’ultimo, una ragazza di 29 anni in stato di gravidanza, per un presunto debito mai saldato.
Momenti di terrore e di paura, di urla che hanno attirato l’attenzione dei vicini che hanno allertato il 112.
I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, intervenuti immediatamente sul posto e presa contezza della situazione, hanno bloccato il 39enne traendolo in arresto. Condotto nella caserma di via Garibaldi ed espletate le formalità di rito, l’uomo, già con diversi precedenti penali, è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Ragusa, su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica, dott. Sodani, dinanzi al quale dovrà rispondere dei reati di minaccia aggravata, danneggiamento e violazione di domicilio.
Sulla vicenda ora resta l’attenzione degli inquirenti, che stanno proseguendo l’attività investigativa per meglio lumeggiare l’intera vicenda.

Print Friendly, PDF & Email