Vittoria. Operazione “weekend sicuro”: 1 arresto e 14 denunce

Vittoria, 01 giugno 2015 – Proseguono i controlli da parte dei Carabinieri anche nel corso di questo fine settimana in tutta la giurisdizione della Compagnia di Vittoria, finalizzati a far trascorrere un weekend sicuro a tutte le oneste famiglie che abitano nel territorio di competenza e a tutte quelle persone che vi si recano, specie nell’area marittima. Il bilancio è di una persona arrestata, 14 persone denunciate, 6 quelle segnalate per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale, 13 macchine sequestrate per violazioni al C.d.S. e 8 patenti ritirate, per un totale di oltre 30 punti decurtati, 32 perquisizioni complessive effettuate, 54 veicoli controllati e 122 persone identificate, oltre 30 soggetti destinatari di misure alternative alla detenzione carceraria controllati.
Sono i risultati dei controlli su vasta scala che i Carabinieri, nell’ambito dei servizi straordinari di controllo predisposti in tutto il territorio ragusano dal Comandante Provinciale, hanno portato a termine nelle città di Acate, Scoglitti e Vittoria. Un’operazione che ha comportato il dispiegamento in tutta la giurisdizione di 40 militari, finalizzata da un lato a reprimere i reati di natura predatoria, che più da vicino colpiscono i cittadini, specie nelle aree rurali e marittime, e dall’altro lato a combattere i fenomeni della guida senza patente e senza assicurazione del mezzo, o in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di droghe, con evidenti risvolti negativi in caso di incidenti stradali: in tale ottica sono state organizzate perquisizioni mirate, frutto di prolungata attività di acquisizione di informazioni e di successivo riscontro operativo.
L’attività di controllo straordinario del territorio di competenza ha consentito di trarre in arresto il pregiudicato Boiardi Giovanni, di anni 63, destinatario di un provvedimento di carcerazione emesso dal Tribunale di Catania, in base al quale dovrà scontare 6 anni e 6 mesi di reclusione nel carcere di Ragusa per i reati di falsificazione di monete, spendita e introduzione nello stato di monete falsificate, contraffazione di sigilli, insolvenza fraudolenta e ricettazione, commessi nel territorio ipparino dal 1997 al 2010: l’arresto, operato dai militari della Stazione di Vittoria, è stato il frutto della stretta collaborazione con la Procura della Repubblica presso il Tribunale ibleo.
Inoltre i Carabinieri hanno deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria competente ben 14 persone.
Nello specifico ad Acate, i Carabinieri della locale Stazione, hanno proseguito l’intensificazione dei controlli alla circolazione stradale, “pizzicando” 2 persone che guidavano senza patente, che non avevano mai conseguito, e senza copertura assicurativa: si tratta di S.E., 50enne, e di C.I., rumeno di 36 anni, denunciato a piede libero e i mezzi, che conducevano, sono stati sottoposti a sequestro.
Inoltre, grazie all’attività preventiva e a quella informativa, nel corso di diverse perquisizioni domiciliari, hanno sorpreso un 46enne del posto, R.F., pregiudicato, con un contatore manomesso da un magnete di grosse dimensioni, riscontrando così un furto aggravato di energia elettrica. Sempre nell’ambito dei controlli a contrasto dei furti di energia elettrica, è stata deferita una 41enne, N.P., ritenuta responsabile di aver intestato l’utenza ad alcuni vicini di casa, ignari di aver subito il raggiro. Sempre ad Acate è stato denunciato poi anche un 18enne, M.F., reo di aver venduto  pezzi di ricambio per ciclomotore diversi e di scarso valore rispetto a quelli richiesti da un cliente.
Nella frazione di  Scoglitti, nel corso dei servizi di controllo stradale, i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato un rumeno di 21 anni, S.J., sorpreso alla guida di un ciclomotore Mbk privo della patente di guida perchè mai conseguita. Inoltre, la costante presenza dei militari sul territorio ha permesso di scoprire due responsabili di fumarole abusive: due coltivatori, un 53enne M.M. e un 46enne, M.R., hanno appiccato il fuoco a rifiuti e residui vegetali provenienti da coltivazione agricola venendo per questo deferiti all’Autorità Giudiziaria iblea.
Nella città di Vittoria, invece, il giro di vite contro i reati in genere ha permesso di denunciare a piede libero 3 rumeni, tutti con precedenti penali, B.H., 27enne, S.O.V., 37enne, e G.F., 26enne pizzicati alla guida dei rispettivi veicoli, privi della patente di guida perchè mai conseguita, senza la prevista assicurazione: uno di loro, nel corso di perquisizione veicolare, è stato  trovato in possesso di due coltelli di genere vietato, sequestrati. Per ricettazione è stato denunciato un tunisino di 23 anni, M.O., sorpreso alla guida di una mountain bike in fibra di carbonio risultata rubata: il mezzo è già stato restituito all’avente diritto. Grazie all’attività di controllo
dei soggetti destinatari di misure alternative alla detenzione carceraria, i Carabinieri hanno denunciato per violazione degli obblighi imposti un 35enne vittoriese, D.P.I., sorpreso alla guida della propria autovettura in compagnia di altri pregiudicati.
Da ultimo, nel corso del servizio, sono stati segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo di Ragusa per detenzione per uso personale di sostanza stupefacente un 47enne di Acate, G.G., un 19enne, M.R., un 27enne, N.M., un 19enne, G.S., tutti e tre di Vittoria, e due giovani di Comiso, M.B. di 18 anni, e Z.G. di 19anni, trovati in possesso complessivamente di oltre 20 grammi di hashish, sottoposta a sequestro.

Print Friendly, PDF & Email