Vittoria. Operazione “weekend sicuro”: 4 denunciati e 7 segnalati all’UTG di Ragusa per detenzione per uso personale di droga

Vittoria, 17 novembre 2014 – Controlli serrati da parte dei Carabinieri anche nel corso di questo fine settimana in tutta la giurisdizione della Compagnia di Vittoria, che ha visto un enorme afflusso di persone dalle province e dai comuni limitrofi per la 48^ Emaia campionaria 2014, finalizzata a far trascorrere un “weekend sicuro” a tutte le oneste famiglie che abitano nel territorio di competenza e a tutte quelle persone che vi si recano: 4 le persone denunciate, 12 le perquisizioni effettuate, 3 le patenti ritirate, 10 contravvenzioni al C.d.S. comminate per un totale di 10 punti decurtati dalle patenti di guida, 42 veicoli controllati e 103 persone identificate.
Sono i risultati dei controlli su vasta scala che i Carabinieri, nell’ambito dei servizi straordinari di controllo predisposti in tutto il territorio ragusano dal Comando Provinciale, hanno portato a termine durante tutto il fine settimana, nelle città di Acate, Comiso, Scoglitti e Vittoria. Un’operazione che ha comportato il dispiegamento in tutta la giurisdizione di 12 pattuglie e di oltre 30 militari, in uniforme e in abiti simulati, finalizzata da un lato a reprimere i reati di natura predatoria, che più da vicino colpiscono gli onesti cittadini, specie nelle aree rurali, e dall’altro lato a combattere lo spaccio di sostanze stupefacenti tra i giovani del nostro territorio: in tale ottica sono state organizzate perquisizioni mirate, frutto di prolungata attività di acquisizione di informazioni e di successivo riscontro operativo, nelle principali zone di aggregazione giovanile, attentamente monitorate dall’Arma.
L’attività di controllo straordinario del territorio di competenza ha permesso ai militari di deferire in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria iblea 4 persone.
Nello specifico ad Acate, invece, i Carabinieri della locale Stazione, hanno proseguito l’intensificazione delle perquisizioni finalizzate a recuperare refurtiva rubata: nel fine settimana i militari, nel corso di mirate perquisizioni domiciliari, hanno trovato in casa di un insospettabile 32enne marocchino, E. M. A., un ciclomotore Malaguti F12 privo di targa e con il telaio abraso ed illeggibile: il giovane è stato denunciato per riciclaggio e ricettazione, mentre il mezzo è stato sequestrato per gli accertamenti del caso finalizzati a risalire al numero di telaio originale e, quindi, individuare il legittimo proprietario. Inoltre, nell’abitazione di un 29enne rumeno, M. F., incensurato, è stato rinvenuto un ciclomotore Derby, sul quale era abbinata una targa da motociclo risultato rubato nel maggio 2008: il tutto è stato sottoposto a sequestro per gli accertamenti del caso.
A Comiso, invece, i Carabinieri, nel corso di un posto di controllo, hanno fermato un 18enne, S. M., a bordo di un Piaggio Zip, senza la prevista copertura assicurativa, e privo del certificato di idoneità alla guida: i militari operanti, insospettitisi, hanno perquisito l’abitazione del ragazzo dove hanno trovato un Piaggio Zip, oggetto di furto denunciato agli inizi di Novembre presso la Stazione CC di Ragusa Principale da una casalinga del posto: il mezzo è già stato restituito all’avente diritto.
Nella città di Vittoria e nella frazione di Scoglitti, il giro di vite contro coloro che si mettono alla guida senza patente e senza avere assicurato il mezzo, con evidenti risvolti negativi in caso di incidenti stradali, ha permesso di denunciare a piede libero un 34enne rumeno, C. C., sorpreso alla guida del suo motociclo Kimco Dink mancante della copertura assicurativa e privo della patente di guida perchè mai conseguita. Nel corso del servizio, inoltre, venivano segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo di Ragusa per detenzione per uso personale di sostanza stupefacente 7 giovani assuntori, perlopiù studenti di origini vittoriese e comisane, trovati in possesso in piazza Senia di un totale di oltre 7 grammi di marijuana e di 2 grammi di hashish.
In tal senso è opportuno ricordare a tutti i cittadini che da qualche giorno è attivo il numero 43002, per segnalare via sms, mantenendo l’anonimato, casi di spaccio o consumo di stupefacenti, ma anche episodi di bullismo: si tratta di un ulteriore mezzo, messo a disposizione dal Ministero dell’Interno, per combattere tali fenomeni che incidono in modo drammatico soprattutto nella fascia più giovane della popolazione.
Analoghi controlli da parte dell’Arma dei Carabinieri, finalizzati al contrasto dei reati predatori e dello spaccio di sostanze stupefacenti, specie tra i giovani, proseguiranno nei prossimi giorni in tutta la provincia di Ragusa.

Print Friendly, PDF & Email