Vittoria. Operazione “weekend sicuro”: 4 persone arrestate, 12 quelle denunciate. recuperata refurtiva del valore di oltre 20.000 euro.

Vittoria, 20 luglio 2015 – Proseguono i controlli da parte dei Carabinieri anche nel corso di questo fine settimana in tutta la giurisdizione della Compagnia di Vittoria, finalizzati a far trascorrere un weekend sicuro a tutte le oneste famiglie che abitano nel territorio di competenza e a tutte quelle persone che vi si recano, specie in questo periodo di villeggiatura al mare. Il bilancio è di 4 persone arrestate, 12 quelle denunciate, 8 i veicoli sequestrati per violazioni al C.d.S. e 7 patenti ritirate, per un totale di oltre 35 punti decurtati, 32 perquisizioni complessive effettuate con il recupero di refurtiva del valore di oltre 20.000 euro, 52 veicoli controllati e 121 persone identificate, oltre 25 soggetti destinatari di misure alternative alla detenzione carceraria controllati, ispezionati 6 locali notturni.
Sono i risultati dei controlli su vasta scala che i Carabinieri, nell’ambito dei servizi straordinari di controllo predisposti in tutto il territorio ragusano dal Comandante Provinciale, hanno portato a termine nelle città di Acate, Comiso, Scoglitti e Vittoria. Un’operazione che ha comportato il dispiegamento in tutta la giurisdizione di oltre 40 militari, finalizzata da un lato a reprimere i reati di natura predatoria, che più da vicino colpiscono i cittadini, specie nelle aree rurali e marittime, e dall’altro lato a combattere i fenomeni della guida senza patente e senza assicurazione del mezzo, o in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di droghe, con evidenti risvolti negativi in caso di incidenti stradali: in tale ottica sono state organizzate anche perquisizioni mirate, frutto di prolungata attività di acquisizione di informazioni e di successivo riscontro operativo.
L’attività di controllo straordinario del territorio di competenza ha consentito di trarre in arresto, nella frazione rivierasca di Scoglitti, ben 4 persone di origini rumene con precedenti penali, che stavano tentando di rubare una bicicletta di marca Torpado, del valore di oltre 1.500 euro. Si tratta di Botogan Gabriel Mihai, 22enne, Dobrea Dumitru Lucian, 21enne, Dobrea Razvan Vasilica, 19enne, e Sovan Marius, 22enne. I quattro, dopo aver divelto parte della recinzione dove la bicicletta era incatenata, nell’area portuale, la stavano per portare via, quando l’intervento dei Carabinieri, che stavano pattugliando la zona, li ha colti di sorpresa: è scattato così l’arresto e, dopo le formalità di rito presso la caserma di via Plebiscito, sono stati tutti sottoposti al regime degli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, a disposizione del sostituto procuratore della Repubblica, dott. Rota, dinanzi al quale dovranno rispondere dei reati di tentato furto aggravato e danneggiamento. La bicicletta, invece, è stata immediatamente restituita al legittimo proprietario, un giovane della zona.
Inoltre, sempre a Scoglitti, nel corso di controlli stradali, i Carabinieri hanno sorpreso 3 persone alla guida dei rispettivi mezzi senza la prevista copertura assicurativa e senza patente di guida: per loro, M.M.M., 25enne rumeno, S.G., 17enne vittoriese, e M.F., 39enne rumeno, è scattata la denuncia a piede libero con contestuale sequestro dei veicoli.
Nella città di Vittoria, i Carabinieri della locale Stazione, che stavano effettuando alcuni controlli finalizzati a prevenire e reprimere i reati predatori nel centro cittadino, hanno colto un uomo di origine rumena, C.F.R., 29enne, alla guida di un’Alfa Romeo senza patente e senza assicurazione: immediata la denuncia e il sequestro del mezzo.
Ad Acate, invece, i Carabinieri della locale Stazione hanno proseguito l’intensificazione dei controlli alla circolazione stradale, “pizzicando” due rumeni incensurati, M.D., di anni 29, e C.I., di anni 40,  alla guida dei rispettivi motocicli senza patente, che non avevano mai conseguito, senza targa e senza copertura assicurativa: i mezzo sono stato sottoposti a sequestro. A seguito di alcune perquisizioni domiciliari in aree rurali, i militari hanno rinvenuto in un’abitazione situata nei pressi della strada consortile Case Serre snc motozappe e attrezzi vari, tubi in ferro per le serre e autoclavi, sistemi di pompaggio d’acqua, telecamere con hard disk, il tutto risultato provento di furto a danno di alcuni coltivatori della zona: il materiale, che venduto al mercato nero avrebbe fruttato oltre 20.000 euro, è già stato opportunamente restituito agli aventi diritto e i 3 rumeni, P.P.D., 38enne, H.M.I., 26enne, e A.A.I., 24enne, denunciati per ricettazione in concorso.
A Comiso, infine, un altro rumeno di 37 anni, M. L., è stato sorpreso alla guida della propria Peugeot senza la patente di guida e senza assicurazione. Inoltre, nel corso di alcune perquisizioni finalizzate a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, specie tra i giovani, i militari hanno deferito in stato di libertà due ragazzi, già con precedenti penali specifici, per detenzione ai fini di spaccio di droga. Si tratta di un comisano di 27 anni, Z.F., trovato con quasi 4 grammi di hashish nascosta nel proprio motorino, che era anche privo di assicurazione, e G.A., 24enne sempre di Comiso, sorpreso con oltre 1 grammo di hashish e con una piantina di marijuana alta più di 30 centimetri, che coltivava sul proprio terrazzino di casa: la sostanza stupefacente sequestrata è già stata inviata presso il Laboratorio di Sanità Pubblica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa al fine di stabilirne il principio attivo e il numero di dosi ricavabili.
Altri servizi straordinari di controllo del territorio, a cura dei Carabinieri della Compagnia di Vittoria, proseguiranno in questo periodo estivo.

Print Friendly, PDF & Email