Vittoria. Operazione weekend sicuro contro i reati predatori: 2 arresti e 5 denunce

Vittoria, 13 ottobre 2014 – Controlli serrati nel corso della nottata appena trascorsa in tutta la giurisdizione della Compagnia di Vittoria, finalizzata a far trascorrere un “weekend sicuro” a tutte le oneste famiglie che abitano nel territorio di competenza: 2 le persone arrestate, 5 quelle denunciate, 1 veicolo recuperato e restituito al legittimo proprietario, e 10 le perquisizioni effettuate.
Sono i risultati dei controlli su vasta scala che i Carabinieri, nell’ambito dei servizi straordinari di controllo predisposti in tutto il territorio ragusano dal Comando Provinciale, hanno portato a termine durante tutto il fine settimana, nelle città di Vittoria, Scoglitti e Chiaramonte Gulfi.
Un’operazione che ha comportato il dispiegamento in tutta la giurisdizione di 10 pattuglie e di oltre 25 militari, in uniforme e in abiti simulati, finalizzata da un lato a reprimere i reati di natura predatoria, che più da vicino colpiscono gli onesti cittadini, e dall’altro lato a intervenire duramente nei confronti di quanti si mettono alla guida senza patente e senza avere assicurato il mezzo, con evidenti risvolti negativi in caso di incidenti stradali: in tale ottica sono state organizzate perquisizioni mirate, frutto di prolungata attività di acquisizione di informazioni e di successivo riscontro operativo, anche nelle aree rurali e di campagna attentamente monitorate dall’Arma.
In tal senso la meritoria opera di prevenzione e repressione dei furti nelle zone agricole, portata avanti dai militari della Stazione di Chiaramonte Gulfi, ha permesso di arrestare in flagranza due italiani, un 37enne pregiudicato e un 25enne incensurato, mentre stavano smontando le componenti metalliche di diverse serre, estese per oltre un ettaro, in contrada Canicarao/Molisine: all’arrivo dei Carabinieri ne è nato un breve inseguimento, ma sono stati prontamente bloccati e portati in caserma dove, al termine delle formalità di rito, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le proprie abitazioni su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa, dott. Marco Rota, dinanzi al quale dovranno rispondere del reato di furto aggravato in concorso. Il materiale, che era stato opportunamente nascosto per essere successivamente portato via dai due malfattori, sicuramente con l’aiuto di altri complici, è già stato restituito al legittimo proprietario: proseguono le verifiche, da parte degli investigatori, per appurare il luogo dove le palificazioni in ferro sarebbero state portate e per individuare i probabili acquirenti.
A Vittoria, invece, dopo attenta attività di monitoraggio protrattasi per diversi giorni, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile hanno denunciato a piede libero per ricettazione un pregiudicato vittoriese di 33 anni, Z. C., poichè lo hanno fermato a bordo di una Fiat Uno risultata rubata, furto denunciato lo scorso 24 settembre: il veicolo è già stato restituito al legittimo proprietario che ha potuto così riappropriarsi di quello che gli era stato illecitamente sottratto. Inoltre, nell’ambito dei mirati controlli di tutti i soggetti della giurisdizione destinatari di misure di prevenzione, ovvero a cui sono state concesse misure alternative alla detenzione carceraria, il dispositivo di controllo messo in campo ha permesso di deferire all’Autorità Giudiziaria, iblea per l’inosservanza degli obblighi imposti dal  decreto legislativo nr. 159 del 2011 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione) due pluripregiudicati vittoriesi, N. G., 23enne sottoposto alla sorveglianza speciale di p.s. che è stato sorpreso in compagnia di altri pregiudicati a bordo di un’autovettura in orario non consentito, e G. G., 33enne sottoposto alla sorveglianza speciale di p.s. con obbligo di soggiorno nel comune di residenza, che è stato fermato in compagnia di un altro pregiudicato locale: nei confronti di entrambi è stata proposta una misura di prevenzione più afflittiva.
I capillari controlli alla circolazione stradale hanno altresì permesso di denunciare due persone,  H. A. e G.B., perché sono state trovate alla guida rispettivamente di un motorino Hollywood e di una Golf, senza la copertura assicurativa e la  patente di guida, perchè mai conseguita.
Analoghi controlli, da parte dei Carabinieri, proseguiranno nei prossimi giorni in tutta la provincia di Ragusa.

Print Friendly, PDF & Email