Vittoria, Polizia arresta un evaso. Trovate armi a romeno, denunciato

Vittoria, 1 ottobre 2014 – SALERNO Vito è sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari perché indagato in ordine al delitto di spaccio di sostanza stupefacente. Quindi non può uscire da casa né trattenere rapporti con persone diverse dai familiari che co-abitano con lui. E’ stata una sorpresa per la Volante del Commissariato di Polizia di Vittoria impegnata proprio nei controlli a tutte le persone che nel territorio di competenza sono sottoposte a limitazioni della libertà personale, pur non essendo ristrette in carcere, imbattersi in SALERNO Vito, tranquillamente a passeggio per le strade di Vittoria.
Tranquillo lo è stato sino a quando non ha visto la Volante. A quel punto ha accelerato il passo e poi si è dato a precipitosa fuga, salvo essere prontamente raggiunto dagli Agenti che prima lo hanno portato in Commissariato e dopo avere accertato presso l’Autorità Giudiziaria l’assenza di provvedimenti che potessero autorizzarlo ad uscire dalla sua abitazione, lo hanno tratto in arresto per il reato di evasione, salvo poi ricondurlo nuovamente agli arresti domiciliari perché così è stato disposto dal magistrato.

Ed è ancora la Volante, nell’ambito dell’attività di controllo a soggetti sospetti che si aggregano nelle stazioni di partenza dei mezzi pubblici che in piazza Nenni fermava e perquisiva gli occupanti di un’autovettura.
Il giovane conducente romeno H.I.N., un vent’enne, è stato trovato in possesso di ben due coltelli di 15 e 23 cm, uno del tipo “butterfly”, tipicamente ed esclusivamente usato come arma per recare offesa alla persona, oltre che di un tubo in plastica nascosto sotto il sedile anteriore.
Per il possesso di queste armi bianche ed oggetti atti ad offendere è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Ragusa.

Print Friendly, PDF & Email