Vittoria. Sorvegliato Speciale va a mangiare dalla suocera e viene arrestato dalla Polizia

VITTORIA – La Polizia di Stato, Squadra Mobile e Commissariato di Vittoria, ha tratto in arresto Giurdanella Marco nato a Vittoria il 26.07.1980 per inosservanza agli obblighi previsti dalla Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza.
La Squadra Mobile ed il Commissariato di Vittoria avevano ricevuto notizia che Giurdanella, nonostante fosse sottoposto alla misura della Sorveglianza Speciale (socialmente pericoloso per i diversi reati commessi nella sua vita), violasse le prescrizioni a lui imposte.
Il Questore di Ragusa aveva proposto ed ottenuto la misura più grave della sorveglianza speciale, ovvero quella con obbligo di dimora. Ieri Giurdanella è stato seguito da una pattuglia della Squadra Mobile che, avendo intuito si stesse recando fuori comune, allertava un’altra pattuglia del Commissariato di Vittoria. Appostati sotto casa della suocera a Comiso, dove era andato a mangiare per pranzo, l’uomo non appena terminato il pasto è stato tratto in arresto per aver violato l’obbligo di dimora.
Dopo gli accertamenti di rito ed il fotosegnalamento da parte della Polizia Scientifica, Giurdanella è stato condotto presso la sua abitazione e sottoposto agli arresti domiciliari così come deciso dalla Procura della Repubblica.
La pericolosità di Giurdanella continua a restare alta, considerato che viola le prescrizioni a lui imposte per futili motivi, ovvero andare a mangiare dalla suocera rischiando di essere arrestato.
“La Polizia di Stato monitora costantemente i soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà personale e coloro che sono gravati da misure di prevenzione come i Sorvegliati Speciali di Pubblica Sicurezza”.

Print Friendly, PDF & Email