Vittoria. Stretta della polizia. Cinque romeni ed un italiano denunciati

Vittoria, 3 ottobre 2014 – E’ di cinque romeni ed un italiano denunciati il bollettino della Polizia odierno, risultato di una intensa attività di controllo del territorio svoltasi nel primo pomeriggio di ieri e volta al contrasto di qualsiasi intemperanza o comportamento illegale commesso da chi vive la città di Vittoria.
Tre romeni e l’italiano sono stati denunciati dagli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza all’Autorità Giudiziaria del capoluogo di provincia per il reato di furto di energia elettrica.
In particolare l’italiano aveva effettuato un allaccio abusivo alla rete elettrica per i suoi consumi personali ed inoltre aveva locato tre immobili ad altrettanti romeni ai quali aveva consentito, ciascuno per i propri consumi, di allacciarsi abusivamente alla linea elettrica prima che i cavi venissero captati dal misuratore.
L’intervento ha richiesto la collaborazione del personale dell’ente che distribuisce la corrente elettrica e diverse ore di attività tecnica, anche al fine di ripristinare quelle condizioni di sicurezza degli impianti volte a salvaguardare da infortuni gli abitanti stessi degli immobili, dato che i prelievi abusivi erano effettuati tramite captazione della corrente effettuata con metodi assolutamente rudimentali e tali da cagionare pericolo per l’incolumità degli stessi fruitori.

Un altro delicato intervento delle Volanti si è registrato nel prima serata quando presso un supermercato della zona periferica della città, un gruppo di romeni ha iniziato ad infastidire i clienti dell’esercizio commerciale. Nel gruppo, diversi erano in stato di ebbrezza alcoolica e quindi gli Agenti hanno dovuto impegnarsi non poco per indurli ad allontanarsi. I responsabili del supermercato hanno fatto notare anche che poco prima due di loro avevano creato disagi anche dentro la struttura, danneggiando volontariamente alcuni prodotti in esposizione. Individuati questi autori, un ventenne ed un ventunenne, si sono scagliati contro gli Agenti. Sono stati immobilizzati e portati in Commissariato dove dopo le procedure per la loro compiuta identificazione, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Ragusa per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento.

Print Friendly, PDF & Email