Vittoria. Coronavirus e solidarietà.

Vittoria. 17 marzo 2020
È partita da Vittoria e dai vittoriesi, una gara di solidarietà nei confronti delle categorie dei lavoratori più a rischio: i medici, il personale parasanitario, i lavoratori tutti degli ospedali, degli studi medici, delle farmacie e le forze dell’ordine tutte. Una sottoscrizione che è stata lanciata nei giorni scorsi da Gianni Polizzi, a favore del locale nosocomio, ha già permesso di garantire l’acquisto di alcune tute protettive, per alcuni lavorati locali della sanità, mentre un altro gruppo, è già organizzato per donare, attraverso una veloce raccolta di fondi, già avviata, generi sanitari e di prima necessità, alla struttura carceraria di Ragusa, e, attraverso associazioni o parrocchie, ai meno abbienti e ai più bisognosi.
Lodevole anche l’iniziativa assunta dall’informatore scientifico, Giovanni Piccione, che oggi ha donato guanti monouso alle forze dell’ordine.
Vittoria è sempre stata questa e si ritrova ancora più unita e generosa, in tempi straordinariamente cupi come quello attuale.
Intanto sono partiti in sordina e senza clamore, (la forza del fare e non dell’apparire) i lavori di ristrutturazione dell’ex ufficio ticket dell’ospedale di Vittoria, adiacenti al pronto soccorso, che diventeranno altri posti per eventuali ricoveri in terapia intensiva.
Infine, da domani, la Commissione straordinaria, attraverso un comunicato stampa, ha annunciato che inizierà la sanificazione delle strade di Vittoria e Scoglitti.
Vittoriesi, noi viviamo a Vittoria, un nome che non prevede sconfitte, e insieme al resto del mondo, ce la faremo, ma stiamo tutti a casa.

Print Friendly, PDF & Email