Aeroporti. Fassino: “Cessione quota F21 non influirà su Caselle”

ROMA – La cessione di una parte del fondo F2i, che ha tra l’altro in pancia la maggioranza dell’aeroporto di Torino Caselle, non influirà sul buon andamento dello scalo piemontese. Ne è convinto il sindaco Piero Fassino che, a margine della presentazione della partecipazione dei Comuni italiani al padiglione di Cascina Triulza di Expo, ha commentato: “Per quanto ci riguarda non cambierà nulla. Lavoriamo benissimo insieme a F2i. L’aeroporto sta conoscendo una fase di sviluppo. Un anno fa era a circa 3 milioni di visitatori e nel 2015 chiudiamo a 3,7 milioni. L’obiettivo del 2015 è quello di superare i 4 milioni. Si stanno espandendo collegamenti, rotte e accordi con le compagnie, quindi siamo in una fase espansiva, proprio grazie all’ottima collaborazione tra F2i, la città e i soci della Sagat che è la società aeroportuale torinese“.

Print Friendly, PDF & Email