Architettura internazionale, partnership con la Lituania

Catania, 3 luglio 2015 – Politiche di recupero, valorizzazione di beni storico-architettonici e ricerca delle criticità nei rispettivi Paesi, per la gestione e l’utilizzo dei fondi europei. Questi i temi trattati durante gli incontri istituzionali, che si sono tenuti a Vilnius, in Lituania, tra il presidente dell’Ordine degli Architetti di Catania Giuseppe Scannella e i maggiori rappresentanti del dipartimento Beni Culturali e dell’associazione nazionale Architetti della Lituania.
Il primo incontro al vertice ha visto una scambio di vedute e opinioni tra il presidente etneo e il direttore del dipartimento Vydmantas Drumsta: al centro del dibattito, che si è tenuto nella sede del ministero della Cultura lituano, la gestione dei finanziamenti volti alla riqualificazione del tessuto urbano. Il presidente Scannella ha avuto modo, inoltre, di confrontarsi sul tema con l’architetto Manius Saliamoras, presidente dell’associazione nazionale Lituana degli Architetti.
Nel corso della conversazione, riflettori puntati sulle problematiche e sulle criticità della professione nei rispettivi Paesi: «Tra i progetti emersi dallo scambio di informazioni – afferma il presidente Scannella – anche la possibilità di organizzare una mostra degli architetti lituani presso l’Ordine Etneo e viceversa, con l’obiettivo di confrontare idee e progetti; una visita in Sicilia da parte di una delegazione della Lituania per rafforzare la partnership e soprattutto lo scambio di esperienze culturali e professionali tra gli aderenti alle rispettive organizzazioni».
Verrà valutata, inoltre, la possibilità di realizzare delle mostre di architettura e delle attività di laboratorio, attraverso workshop che coinvolgeranno professionisti e studenti italiani e lituani.

Print Friendly, PDF & Email