Assistenti sociali. Piano regionale sanità. Il Presidente Lo Bianco: “250 assunzioni per assistenti sociali”

PALERMO – “Il nuovo Piano della rete sanitaria e la redifinizione delle piante organiche nelle aziende sanitarie provinciali e negli ospedali sono  una grande occasione per rivolgere attenzioni al disagio sociale con figure di assistenza altamente qualificate”. Lo ha detto il  Presidente dell’Ordine Professionale degli Assistenti Sociali della Regione Sicilia, Bianca Lo Bianco, la quale ha aggiunto che “la ridefinizione delle piante organiche nelle Aziende Sanitarie  e il nuovo Piano della rete sanitaria , unitamente all’avvio dei tanti attesi concorsi nel comparto sanitario,  sono il migliore auspicio per gli oltre duecentocinquanta posti vacanti di Assistente Sociale, che  possano essere finalmente coperti“.Del resto a che serve – continua Lo Bianco – riempirsi la bocca con concetti quali ”presa in carico della persona” ”intervento di integrazione socio-sanitaria” ”attenzione globale ai bisogni” oppure continuare a legiferare, pianificare e programmare ”il libro dei sogni” se la sanità siciliana continua ad essere gestita ed organizzata con criteri d’intervento esclusivamente di assistenza medico-infermieristica, in qualche caso anche gravemente carenti?
Ci auguriamo che – conclude la Presidente Lo Bianco – stavolta, non siano solo belle parole sulla carta e che si passi all’opera nelle piante organiche consentendo agli Assistenti Social di svolgere il proprio lavoro che e’ fondamentale sia in rapporto agli altri professionisti operanti, ma soprattutto in rapporto all’utenza a cui i servizi sanitari si rivolgono.Chiediamo con forza all’Assessore Borsellino di vigilare, poi, affinché il nuovo Piano regionale, una volta adottato, venga attuato in forma completa dalle Aziende Sanitarie e non soltanto privilegiando interventi e garantendo servizi discriminatamente ritenuti prevalenti!!
Al fianco dell’Ordine Regionale degli Assistenti Sociali della Regione Sicilia, anche il sindacato di categoria SUNAS. Il suo Segretario Generale, Salvatore Poidomani: “Da tempo chiediamo che le la definizione delle nuove dotazioni organiche delle aziende sanitarie della Sicilia preveda un’adeguata presenza degli Assistenti Sociali e l’istituzione delle UU.OO. di Servizio Sociale Professionale, sia per rispondere a specifiche normative vigenti, sia al fine di garantire adeguati livelli di integrazione socio-sanitaria volti a dare risposte al bisogno di salute dei cittadini inteso, in senso più ampio, come stato di benessere fisico, psichico e sociale”.

Print Friendly, PDF & Email