Acate. Le uova dell ‘AIL sono andate a ruba.

Pietro Mezzasalma, Acate (Rg), 23 marzo 2015.- Domenica mattina 22 marzo  la referente dell’AIL di Acate Miriam Battaglia e i suoi collaboratori hanno offerto, dietro un contributo volontario, in piazza Libertà, al Castello e in piazza Matteotti le uova di Pasqua. Le significative e belle confezioni sono andate a ruba. Anche quest’anno gli acatesi hanno aperto il loro cuore per l’AIL, che è un’associazione di carattere volontario ed è costituita esclusivamente con finalità di utilità sociale. Il suo scopo è il miglioramento dei servizi e dell’assistenza socio – sanitaria a favore dei pazienti e delle loro famiglie. L’AIL, che opera nel territorio nazionale italiano dal 1969, lavora nel campo della ricerca, assiste i pazienti affetti da leucemie, linfomi e mieloma. L’AIL di Ragusa nasce nel 2006. La manifestazione di domenica ha permesso di raccogliere significativi fondi destinati al sostegno di importanti progetti per la ricerca e assistenza e ha contribuito a far conoscere i progressi della ricerca scientifica nel campo delle malattie del sangue. Chi vuole può donare il 5 per mille all’AIL, che ha questo codice fiscale: 80102390582.

Print Friendly, PDF & Email