Barbagallo (UIL): Assegno pensionistico al 10 del mese? Una scelta ingiusta e sbagliata

Roma, 21 ottobre 2014 – “Ormai è chiaro: per questo Governo i pensionati non esistono. Per loro, niente 80 euro, di rivalutazione delle pensioni neanche a parlarne e, ora, anche una norma che ritarda il pagamento dell’assegno pensionistico al 10 del mese: ma Renzi e i suoi ministri lo sanno che alcune bollette e gli affitti si pagano alla fine del mese?
In molte realtà dove ci sono giovani senza lavoro o disoccupati, i pensionati intervengono per alleviare situazioni drammatiche rappresentando, così, una forma di ammortizzatore sociale. Ecco perché queste scelte sono profondamente ingiuste oltre che errate da un punto di vista sociale ed economico”. Lo ha dichiarato Carmelo Barbagallo commentando la probabile scelta del Governo di “slittare” le pensioni al 10 di ogni mese.

Print Friendly, PDF & Email