Barrotta (FSI) scrive alla direzione dell’ASP di Siracusa: “Notifica denuncia pediculosi presso la RSA della ASP di Siracusa”. Riceviamo e pubblichiamo

Eccellenza,

La prego di informarci, per favore, quale organizzazione sindacale maggiormente rappresentativa a carattere nazionale nel comparto della sanità pubblica e che raccoglie circa il 10% dei lavoratori dentro la ASP di Siracusa come viene arruolato il personale dirigente medico della ASP di Siracusa in particolare riguardo alle RSA della ASP di Siracusa.

Dal 09.08.2017 è stato sospeso presso la RSA01 di Siracusa il bagno assistito settimanale ai pazienti e quindi di conseguenza anche il controllo accurato del personale ai pazienti ricoverati mentre in concomitanza vi è stata l’assenza di servizio della parrucchiera che doveva fornire la PFE Spa.

Giorno 05.09.2017 la parrucchiera si accorge che una paziente è affetta da pediculosi dopo dieci giorni di ricovero della paziente interessata ed il 06.09.2017 si inizia il trattamento per la cura della malattia infettiva riscontrata.

Il personale medico e paramedico visita gli ammalati?

I dipendenti sanitari copiano solo il trattamento sanitario che prescrivono in ospedale o invia il medico di famiglia?

Le diagnosi le devono fare le parrucchiere?

Possono essere ricoverati per un mese gli ammalati nella vostra azienda sanitaria senza fare un bagno o una doccia?

Sono queste condizioni di ricovero degne di un paese civile?

Consapevole che tutto funziona perfettamente per voi presso la vostra azienda Vi saluto distintamente.

Grazie.

Dott. Corrado Barrotta
Commissario Sindacato FSI del Territorio di Siracusa

Print Friendly, PDF & Email