Chiaramonte Gulfi. I temi dello sviluppo locale e della crescita turistica al centro del confronto tra la CNA e il sindaco Gurrieri

I temi dello sviluppo, della crescita turistica e della zona artigianale al centro del confronto tra la Cna comunale e il sindaco di Chiaramonte

CHIARAMONTE GULFI – Confronto sui temi dello sviluppo tra la Cna e il sindaco di Chiaramonte Gulfi. Il presidente territoriale della Cna di Ragusa, Giuseppe Santocono, con il segretario territoriale, Giovanni Brancati, e il presidente comunale, Gabriele Cugnata, con il responsabile organizzativo Giuseppe Brullo, assieme al componente della presidenza territoriale Gianpaolo Roccuzzo, hanno incontrato il primo cittadino Sebastiano Gurrieri. Per l’associazione di categoria si tratta della prima presa di contatto con la nuova amministrazione dopo le richieste che la confederazione aveva già formulato il 6 aprile scorso, durante l’assemblea elettiva, nel corso della quale erano stati definiti i punti che avrebbero meritato un’adeguata attenzione da parte della nuova giunta municipale. Tra questi la prima sollecitazione rivolta dalla Cna al Comune ha riguardato le varie opportunità che arriveranno con il Paes, strumento che rappresenta una grande occasione di sviluppo ecosostenibile per le città e di lavoro per imprese e tecnici: la Cna ha offerto la propria disponibilità di massima per una adeguata collaborazione che vada dalla progettazione all’approvazione nonché alla realizzazione dei progetti. La Cna ha poi ribadito la necessità di puntare sul nuovo regolamento della zona artigianale che, al momento, risulta essere obsoleto. E’ stato chiesto che l’amministrazione comunale se ne occupi in modo prioritario, considerato che si tratta di un aspetto fondamentale per lo sviluppo delle attività produttive locali. Inoltre, allo scopo di incrementare l’offerta turistico-ricettiva, la Cna si è detta disponibile a collaborare per quanto riguarda la possibilità di inserire Chiaramonte Gulfi in specifici circuiti turistici con l’apporto, ad esempio, del comparto degli Ncc e dei tassisti, coinvolti in discorsi di orientamento dei flussi dei visitatori, anche in virtù del fatto che sono presenti numerosi musei assieme ad altri motivi di attrazione per i turisti. “Il sindaco – dice il presidente Cugnata – ha recepito le nostre istanze, si è reso disponibile al coinvolgimento affinché il prossimo confronto possa fornire risposte specifiche sulla zona artigianale, nell’ambito della progettualità da attivare per il paese. Come Cna continueremo ad essere molto attenti in ordine alle varie questioni da porre e che meritano il monitoraggio da parte della nostra associazione di categoria”.

Brancati, Santocono, Gurrieri, Cugnata, Roccuzzo, Brullo
Print Friendly, PDF & Email