Contratto bancari, dietro le quinte

In foto da sinistra a destra: Mauro Scarin, Giuliano De Filippis e Franco Casini

Dopo le difficoltà emerse in sede di trattativa per il rinnovo del contratto e causate da una linea molto rigida dei banchieri dell’ABI il prossimo incontro è fissato per il giorno 13 novembre, alle ore 11, in sede plenaria.
Oggi scriviamo del comportamento dei sindacalisti della FABI durante le trattative. ….E dietro le quinte del Grande Lando…… anche i magnifici tre.
Da quando Lando Maria Sileoni ha assunto la piena leadership dell’organizzazione si sono visti risultati concreti sia per gli iscritti alla FABI che per l’intera categoria.
Il momento che ha portato Lando ad assumere la guida della maggiore organizzazione del settore credito certamente non è dei migliori.
Infatti il sistema economico è tutt’ora in piena crisi e le Banche non brillano per i risultati conseguiti. Col senno del se…..avremmo preferito un Lando Maria Sileoni leader dei lavoratori bancari in un periodo diverso e magari quando alcuni Istituti di Credito vantavano un ROE a due cifre. In quel periodo purtroppo per noi né la Fabi e neanche altri avevano big in grado di difendere veramente la categoria in particolare per ciò che concerne la parte economica.
Oggi la situazione è particolarmente complessa ed i banchieri ed i loro Manager tentano di scaricare sui lavoratori i propri errori che hanno causato ingenti perdite alle Aziende.
Ed ecco che a questo punto la nostra Organizzazione con la sua leadership ha dimostrato e dimostra profonda attenzione onde evitare di veder massacrata la categoria.
Se la Fabi di Lando Maria Sileoni qualche anno fa ha impedito alle Aziende di praticare nel nostro settore i licenziamenti collettivi dei cinquantenni attraverso l’utilizzo della Cassa integrazione ora più che mai siamo certi che le trattative per il rinnovo del contratto collettivo di lavoro dovranno concludersi con un risultato che dia garanzie certi agli oltre 300 mila bancari.
E ciò potrà avvenire se prevarrà il buon senso nella controparte datoriale dell’ABI o in caso contrario con dure lotte alle quali saremo chiamati a partecipare.
E dietro le quinte della trattativa per la FABI chi c’è:
Se nelle prime file intravediamo il condottiero Lando Maria Sileoni ed il cavallo di razza Mauro Bossola dietro notiamo la presenza degli altri Segretari Nazionali, i Responsabili dei Gruppi ed il valoroso Ufficio stampa. E’ indispensabile, però, far risaltare la presenza dei magnifici tre segretari presenti nella foto con a sinistra Mauro Scarin, al centro Giuliano De Filippis ed a destra Franco Casini. Una precisazione a tal riguardo è necessaria per Giuliano De Filippis, definito l’intellettuale della Magna Grecia, che viene consultato costantemente durante le fase delle trattative da Lando Maria Sileoni e ci rammarichiamo per lui che spesse volte è privo di uscire fuori dalla sala per andare in bagno.

Print Friendly, PDF & Email