FSI: “Buoni pasto a chi compie più sacrifici”

Siracusa, 21 giugno – L’organizzazione sindacale FSI dopo lunga discussione interna ha deciso di proporre alla amministrazione e alle altre sigle sindacali di modificare il regolamento per l’assegnazione dei buoni pasto. La FSI propone di assegnare un buono pasto come da CCNL nazionale ad ogni dipendente sia del comparto sanità che della dirigenza medica e non medica ogni volta che compia consecutivamente almeno 10 ore lavorative in un giorno solare. “La nostra Organizzazione Sindacale ritiene opportuno valorizzare nella nostra azienda sanitaria in primis il personale che compie maggior sacrifici per curare e salvare la vita ai cittadini” dichiara Corrado Barrotta, commissario FSI di Siracusa e Ragusa.

Print Friendly, PDF & Email