Giovanni Occhipinti nuovo presidente provinciale dell’Upla- Claai di Ragusa

Ragusa, 10 gennaio 2015 – Giovanni Occhipinti, ragusano, contitolare dell’azienda Ita System snc, è il nuovo presidente provinciale dell’Upla Claai. L’elezione durante l’assemblea generale dei soci dell’associazione Upla, aderente alla confederazione nazionale Claai, con all’ordine del giorno la relazione del presidente uscente Salvatore Vargetto sull’attività svolta e il rinnovo degli organismi statutari. Prima dell’elezione del nuovo presidente, Vargetto, nel suo intervento, si è soffermato sulla notevole difficoltà di collaborazione riscontrata a tutti i livelli nel panorama politico, economico e sociale dell’area iblea. Vargetto ha anche evidenziato il grave momento di crisi economica e occupazionale con cui sta facendo i conti il comparto delle aziende artigiane e delle piccole e medie imprese dell’area iblea. Molte tra queste sono state costrette a chiudere i battenti, altre si apprestano a farlo. “E’ necessario – ha detto Vargetto – che la politica e il sistema associativo, a tutti i livelli, si assumano delle precise responsabilità per garantire il rilancio dell’economia e dell’occupazione”.  A conclusione della propria relazione, Vargetto ha ringraziato i componenti del direttivo uscente e tutti i soci per la preziosa collaborazione fornita. Vargetto si occuperà, nella qualità di presidente, del Confim, il consorzio fidi dell’Upla Claai, con il chiaro intento di migliorare e facilitare le condizioni per favorire l’accesso al credito delle piccole e medie imprese locali e non solo. L’assemblea dei soci ha dunque eletto per acclamazione i nove componenti del nuovo consiglio direttivo. Si tratta di: Salvatore Angelieri, Mario Amato, Carmelo Brugaletta, Mario Floridia, Giuseppe Fatuzzo, Marco Nigita, Vincenzo Occhipinti, Giovanni Occhipinti e Giovanni Trovato. Dopo l’elezione di Occhipinti alla carica di presidente, Giuseppe Fatuzzo di Vittoria è stato riconfermato vicepresidente mentre Giovanni Trovato continuerà ad esercitare il ruolo di segretario provinciale. “E’ un momento difficile per il nostro comparto, non dobbiamo nascondercelo – ha detto il neopresidente provinciale – però ho accettato questo gravoso compito perché la mia intenzione è quella di mettere in campo ogni iniziativa utile a raggiungere gli obiettivi di crescita e di sviluppo del territorio provinciale. Come Upla Claai abbiamo il dovere di provarci. Sino in fondo”.

 

Print Friendly, PDF & Email