Il messinese Maurizio Bernava nella Segreteria nazionale della Cisl

Messina, 31 ottobre 2014 – Entra a far parte della Segreteria nazionale della Cisl, il Segretario Cisl Sicilia Maurizio Bernava, eletto a grande maggioranza stamani a Roma dai delegati che compongono il consiglio generale del sindacato. Sarà uno dei nuovi quattro segretari della squadra composta da otto dirigenti sindacali, guidata dalla nuova leader nazionale della Cisl Annamaria Furlan. Messinese, 55 anni, ha guidato la Cisl in Sicilia dal 2008, proprio nella fase di maggiore crisi per l’Isola a causa degli effetti della recessione che hanno portato a livelli preoccupanti di emergenza sociale, economica e amministrativa. Militante della Cisl con gli edili fin dal suo ingresso nel mondo del lavoro a 23 anni, si impegna subito nella formazione sindacale con “la forte consapevolezza del primato del sociale e dell’autonomia dalla politica”. È segretario provinciale della Filca di Messina fino al 1993. Nel ’94 entra nella segreteria nazionale Filca e nel ’97 regge e dirige la Federazione edili a Torino. Qualche anno dopo, nel 2001, torna in Sicilia ed è eletto Segretario generale della Cisl messinese dove avvia un processo di rilancio e riorganizzazione. Processo di rinnovamento che continua dal 2008 con il suo ruolo alla guida della Cisl Sicilia, confermato al congresso dello scorso anno, ora l’incarico a far parte della squadra del leader Furlan. “E’ un incarico di grande responsabilità, che giunge peraltro in una fase molto difficile per il paese, stremato dalla recessione e in preda ad una lunga trasformazione non adeguatamente governata” afferma Bernava “l’impegno sarà rivolto al rilancio del ruolo del sindacato per affermare il peso del sociale e il suo contributo al futuro del paese, un sindacato che oltre a difendere il lavoro che c’è , deve diventare soggetto attivo che partecipa con scelte responsabili allo sviluppo del lavoro che non c’è” . Benava aggiunge “il difficile contesto sociale ed economico vissuto in questi anni dalla Sicilia, infatti mi da la consapevolezza, la forza e la passione di affermare il ruolo del sindacato che deve essere partecipativo, più decentrato e radicato nei luoghi in cui la gente vive e lavora”. Bernava aggiunge “E’ fondamentale nei rapporti con il governo Renzi cosi come con il governo siciliano, far comprendere che nessuno da solo può cambiare il paese , il dialogo sociale rimane un punto di forza per svolte e cambiamenti reali e profondi, che ormai si rendono necessari”. Entro il mese di novembre si riunirà il consiglio generale della Cisl Sicilia per la successione alla guida della Cisl siciliana. “Abbiamo avviato le consultazioni, l’obiettivo sarà quello di dare continuità all’impegno della Cisl portato avanti finora nell’Isola, nel segno del rinnovamento e del cambiamento” conclude Bernava.

Bernava e Furlan
Maurizio Bernava con il segretario nazionale Annamaria Furlan
Print Friendly, PDF & Email