Il progetto SPRAR “Famiglia Amica” riceve in dono 5 biciclette che saranno fruite dai richiedenti asilo e rifugiati

Vicinanza ai cittadini di Ragusa e spirito di solidarietà. Questi i valori che la Polizia Municipale di Ragusa intende sottolineare nel corso delle celebrazioni del proprio 155° anniversario. Tra le varie iniziative in programma, una riguarda da vicino il progetto SPRAR “Famiglia amica” del Comune di Ragusa gestito dalla Fondazione San Giovanni Battista. Ai beneficiari richiedenti asilo e titolari della protezione la Polizia Municipale ha fatto dono di 5 biciclette ritrovate nel territorio.
“Nel corso del nostro servizio – spiega il comandante Giuseppe Puglisi – abbiamo recuperato queste biciclette che nessuno ha mai reclamato. Abbiamo pensato di farne dono a questi nostri fratelli immigrati per dare un ulteriore segno di vicinanza a quanti ne hanno di bisogno”.
“Siamo lieti – aggiunge Giuseppina Cavalieri, responsabile del progetto SPRAR – della rinnovata collaborazione con le istituzioni. Siamo ancor più felici perché questo dono è quanto mai appropriato. Per molti di questi ragazzi nostri ospiti la bicicletta è un ottimo mezzo di trasporto e di esercizio fisico. Per molti di loro non è agevole ottenere la patente di guida, dunque potere contare su un mezzo alternativo è molto importante per lo sviluppo della loro autonomia”.

Print Friendly, PDF & Email