L. Stabilità. Furlan: “La Cisl si aspetta una svolta vera su tasse, investimenti e lotta alla corruzione”

“Noi ci aspettiamo che la legge di stabilità segni una svolta vera sul piano di un sostegno concreto ai lavoratori, ai pensionati e alla famiglie italiane. Bisogna soprattutto difendere tutti i posti di lavoro, ridurre l’area inaccettabile di precarietà dei giovani e creare le condizioni per nuovi investimenti. Per questo sabato saremo in tutte le piazze italiane, in occasione del nostro Jobs-day, per dialogare con i cittadini e spiegare le proposte della Cisl per uscire dalla crisi”.
E’ quanto sottolinea il segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan sulla legge di stabilità.
“Vedremo che cosa deciderà concretamente il Governo e se ci saranno occasioni di confronto con il sindacato. Per la Cisl occorre subito una diminuzione drastica delle tasse per i lavoratori ed i pensionati, ma anche per le imprese che assumono i giovani ed investono in sviluppo, innovazione e ricerca”, ha aggiunto il nuovo leader della Cisl.
“Per fare questa operazione c’è bisogno di una spending review forte in modo da reperire maggiori risorse per la crescita e rendere stabile il bonus fiscale di ottanta euro, allargando la platea anche ai pensionati. Noi sollecitiamo da tempo anche un lotta più dura alla corruzione e all’evasione fiscale, dove ci sono margini davvero ampi di recuperare risorse oggi indispensabili per favorire gli investimenti, creare nuovi posti di lavoro, tutelare i lavoratori più in difficoltà”.

Print Friendly, PDF & Email