Marchio Costa Barocca. Confcommercio e Federalberghi: “Inizia un altro percorso per assicurare la dovuta promozione del territorio ibleo”

RAGUSA – “La nascita del marchio Costa Barocca è il traguardo di un percorso che, anche come Confcommercio, abbiamo auspicato da sempre. Ora, però, raggiunto questo obiettivo, occorre darsi subito da fare con l’avvio di un altro itinerario visto che ci sono gli strumenti ideali per promuovere nella maniera migliore il nostro ambito locale”. Lo dice il presidente provinciale Confcommercio Ragusa, Gianluca Manenti, a proposito dell’importante passo in avanti compiuto dal Distretto turistico degli Iblei con l’approvazione della Carta di valorizzazione del territorio e del marchio in questione. “L’idea che avevamo da sempre – aggiunge il presidente di Federalberghi Ragusa, Saro Dibennardo – è quella di potere contare su una piattaforma di contenuti che potesse proporre la nostra realtà all’esterno, fuori Regione, fuori Italia e anche fuori dall’Europa. Ora tutte le carte sono in regola e dobbiamo scommetterci il più possibile per riempire di risultati concreti questo nuovo itinerario. Da sottolineare il lavoro svolto dal presidente del Distretto Giovanni Occhipinti, dal direttore Ezio Palazzolo, dal presidente del comitato strategico, Roberto Bruno, e da tutti gli altri componenti del direttivo che, sin dall’insediamento, hanno operato per far sì che potessero arrivare risposte concrete. Questo successo lo sentiamo anche un po’ nostro. Non foss’altro perché Confcommercio e Federalberghi sono stati soci fondatori del Distretto. E non è un caso che Federalberghi esprima Occhipinti e il sottoscritto nel cda e Confcommercio Angelo Chessari. Adesso un grande lavoro dovrà essere svolto dagli operatori del settore affinché la qualità e l’erogazione dei servizi possa essere sempre all’altezza della situazione. E in questo senso Federalberghi assicurerà la necessaria assistenza proprio ai fini dell’erogazione dei servizi di qualità”.

Print Friendly, PDF & Email