Modica. Troppi furti nelle aziende del comprensorio, la Cna territoriale: “Sono necessari maggiori controlli”

Modica, 6 ottobre 2015 – La Cna territoriale di Modica lancia un grido d’allarme, dopo avere raccolto le segnalazioni dei propri associati, a causa dei numerosi furti avvenuti  nelle aziende del comprensorio. La situazione rischia di diventare molto pesante. Pur apprezzando lo sforzo compiuto dalle forze dell’ordine, subito pronte ad intervenire ogni qualvolta si registrano delle segnalazioni, la Cna chiede maggiori controlli. “Investiamo sul nostro lavoro e sulle nostre imprese – dice il presidente Giovanni Colombo con il responsabile organizzativo Carmelo Caccamo – siamo già tartassati dal fisco e in più veniamo danneggiati fin dentro i nostri opifici. Tutto ciò è assolutamente insopportabile. Ecco perché riteniamo che occorra da subito un potenziamento dell’azione di vigilanza del territorio visto che si sono ripetuti furti sia nella zona artigianale di contrada Michelica quanto nella zona industriale Asi Modica-Pozzallo. Stiamo parlando di migliaia e migliaia di euro di investimenti che rischiano di essere messi in pericolo dalla persistente presenza della criminalità. La Cna di Modica, quindi, lancia un grido d’allarme a tutela delle imprese presenti sul territorio”.

Print Friendly, PDF & Email