Prelati (ASCOM) replica a Cannizzo (PD): “la mia organizzazione sempre propositiva, solo Amministrazione disattenta non ha mai tenuto conto”

Vittoria, 10 dic 2014 – “Leggo un comunicato inviato oggi dal segretario PD Dott. Cannizzo, in risposta a quanto da me dichiarato nella stampa di oggi. Comprensibile la difesa di ufficio nei confronti del Sindaco, ma è pur vero che il dato che emerge è che mentre il suo partito avvia un azione di rilancio, anche e sopratutto con le Organizzazioni Produttive, di contro il Sindaco continua nella sua opera di deligittimazione nei confronti nella nostra Organizzazione che voglio ricordare è sempre stata presente con progettualità e proposte e che solo una Amministrazione disattenta non ha mai voluto tenere conto“. E’ quanto dichiara Antonio Prelati, presidente dell’Ascom di Vittoria in risposta a quanto dichiarato dal segretario del PD vittoriese Cannizzo.
Il primo cittadino nonostante abbiamo raccolto il suo invito alla Convetion, – continua Prelati – non ci siamo sottratti al confronto, preferisce incontrare al BAR vari comitati cittadini per la programmazione Natalizia invece di avviare il percorso Istituzionale con la Confcommercio“.
Inoltre in riferimento alle zone blu invito il segretario – incalza Prelati – a rileggere il mio comunicato dove affermo ch siamo assolutamente contrari alle Multe e nn alle zone blu in quanto oltre che diciamo sono illegali ( tra l’altro i vari comuni vicini non sanzionano il tagliando scaduto), ha prodotto un danno ai consumatori, ai commercianti e favorisce altresì l’esodo verso i Centri Commerciali. Vorrei inoltre tranquillizzare lo sconcerto del Segr. Dott. Cannizzo, sullo stato di salute della nostra Associazione, quanto mai solida e compatta nelle azioni Sindacali avviate contro l’operato di questa Amministrazione che non lavora di concerto, e che non tiene conto delle istanze provenienti dalla base Produttiva della città. Rispondendo all’affermazione del Segr. su una mia presunta Candidatura a un qualsivoglia Partito o Movimento, nel momento che valutassi un’ipotesi, da me lontana in questo momento, sicuramente verrà valutata all’interno di Confcommercio e successivamente sarà mia premura informarla personalmente.
Ho ribadito che è stato apprezzabile l’invito alla Convetion ma la linearità dei percorsi hanno bisogno di garanzia per essere credibili e non essere considerati solo fumo negli occhi, lei ricorda che ho chiesto ufficialmente, e lei ha preso nota, di raccogliere il mio invito alla sospensione delle multe (che riteniamo sempre illegali), sarebbe servita anche per favorire un clima di distensione e di avvio al dialogo ma il Sindaco ha risposto chiaramente che continuerà a sostenere la campagna delle Ssanzioni e verbali“.
Per cui egregio Segr. la sua azione – conclude Prelati – meritevole rischia di diventare un BLUFF che servirà a mascherare solo le debolezze amministrative di questi anni, tra l’altro confermato anche da voi. Mi sarei aspettato da parte sua e del suo Partito che avreste colto le mie critiche come un invito a fare proprie tutte le difficoltà relazionali di questi anni, oltre ad essere obbiettivi nei giudizi, ma come noto, riconducete tutto alle convenienze di partito per fare in modo che in questo disastro amministrativo possiate mascherare quanto più possibile il fallimento di idee e rilancio di questa città.
Rimaniamo sempre disponibile a discutere sulle proposte concrete e pronti a lavorare su programmi attuabili subito, certamente non siamo disposti a fare da stampella, ne tanto meno dare finta visibilità
“.

Print Friendly, PDF & Email