Il ragusano Enzo Buscemi è il nuovo presidente provinciale di Confcommercio

Il ragusano Enzo Buscemi nuovo presidente provinciale della Confcommercio: “Mi attende una sfida complessa. Ma sono entusiasta di potere fornire appieno il mio contributo”

RAGUSA – Enzo Buscemi, ragusano, 64 anni, sposato, presidente del sindacato provinciale gioiellieri e componente del consiglio nazionale di Federpreziosi, è il nuovo presidente provinciale di Confcommercio Ragusa. E’ stato eletto sabato scorso in occasione della programmata riunione del Consiglio provinciale dell’associazione di categoria. Buscemi, che può vantare una lunga militanza tra i quadri dirigenti associativi, oltre ad avere ricoperto, in questi ultimi anni il ruolo di vicepresidente provinciale Confcommercio, si dice estremamente soddisfatto della stima riservatagli anche se è consapevole che la sfida che lo attende è parecchio impegnativa. “Sono naturalmente entusiasta di questo nuovo ruolo – sottolinea il neopresidente Buscemi – che mi responsabilizza e che spinge a dare voce a tutte quelle che sono le istanze dei vari rappresentanti del comparto in ambito provinciale. Non mi nascondo dietro un dito e affermo con consapevolezza che non saranno rose e fiori perché il settore, nel suo complesso, sta vivendo un momento difficile e dobbiamo sfruttare al meglio tutte le opportunità che il territorio ci offre dal punto di vista turistico, come i siti Unesco, non dimenticando le notevoli potenzialità che possono arrivare dal nostro parco di infrastrutture: parlo del porto di Pozzallo e dell’aeroporto di Comiso naturalmente, senza dimenticare il tratto dell’autostrada che ci collegherà da Modica sino a Siracusa o il progetto per il raddoppio di carreggiata della Ragusa-Catania. E poi abbiamo anche altre grandi risorse come la Fiera del Mediterraneo e la Fiera Emaia che dobbiamo a tutti i costi cercare di mettere in rilievo, così come sarà nostra cura fare in modo che le varie realtà comunali possano avere piena voce per esaltare al meglio le loro peculiarità”. Buscemi prosegue: “E’ un impegno non indifferente, lo so già, ma so anche che cercherò di assolverlo nel miglior modo possibile per ridare fiducia a tutti i commercianti che, a causa della crisi, si sentono abbandonati dalle associazioni di categoria. E in questo potrà svolgere un ruolo importante anche Commerfidi, la cooperativa di garanzia fidi di Confcommercio. Dovremo invertire questa tendenza e fare in modo che Confcommercio torni a rappresentare con forza le istanze dei vari rappresentanti del comparto operanti sul territorio”. Buscemi succede a Sergio Magro. “Sono onorato – sottolinea – di succedere a un presidente che ha dato parecchio per l’associazione. Lo ringrazio per tutto quello che ha fatto in questi anni”.

Print Friendly, PDF & Email