SCICLI: la Cna territoriale a confronto con uno dei commissari straordinari

Una delegazione della Cna territoriale di Scicli a confronto con il commissario straordinario del Comune Gaetano D’Erba. Sul tappeto alcune questioni irrisolte: dalla zona artigianale alla manutenzione delle strade cittadine

Scicli, 10 novembre 2015 – Una delegazione della Cna territoriale di Scicli è stata ricevuta dal commissario straordinario del Comune Gaetano D’Erba. L’associazione di categoria era rappresentata dal presidente Guglielmo Trovato, dal responsabile organizzativo Franco Spadaro e dal presidente del Cipai, Giuseppe Falla. “Abbiamo presentato una richiesta d’incontro alla commissione straordinaria che amministra il Comune – dice il presidente Trovato – nella consapevolezza che i commissari hanno ricevuto un mandato a termine, ma allo stesso tempo non vogliamo che un altro anno possa passare senza che siano state affrontate alcune problematiche di interesse della categoria. Per questo abbiamo innanzitutto chiesto al dott. D’Erba, che ha dimostrato disponibilità al dialogo e all’ascolto, di conoscere lo stato dell’arte del centro direzionale della zona artigianale di contrada Zagarone, i cui lavori sono stati ultimati da tempo. Abbiamo anche avanzato delle proposte di utilizzo per scongiurarne l’abbandono prima ancora di averlo inaugurato”. Tra le altre questioni poste dalla Cna territoriale anche quella che riguarda: la funzionalità degli uffici soprattutto in quei settori a cui cittadini e imprese si rivolgono per procedure autorizzative; la revisione del Piano regolatore generale con la specifica richiesta di continuare le procedure avviate nella fase di confronto con cittadini, associazioni ed ordini professionali; e, ancora, la manutenzione delle strade cittadine che rappresentano, insieme al decoro urbano ed alla pulizia, il biglietto da visita per i turisti che vengono a visitare la città ma anche per quelli che decidono di soggiornarvi e di risiedervi investendo capitali, contribuendo così ad alimentare l’economia locale. Una particolare segnalazione è stata avanzata per la strada di collegamento tra contrada Genovese e contrada Arizza, di competenza provinciale, che è quotidianamente percorsa da mezzi pesanti per l’autotrasporto e che rappresenta un rischio permanente per automezzi e persone. Un altro punto sollevato dalla Cna territoriale riguarda la necessità di sgravio del pagamento della Tari per quelle imprese che producono e smaltiscono a proprie spese i rifiuti speciali. Il dott. D’Erba ha spiegato ai rappresentanti dell’associazione di categoria come questi primi mesi di amministrazione straordinaria siano serviti ai commissari per rimettere in moto la macchina amministrativa soprattutto riguardo a quei settori di vitale importanza per ogni Comune, cioè Lavori pubblici ed Entrate, assicurando che a breve saranno assegnati i lavori di manutenzione delle strade. Un particolare accenno è stato fatto per i progetti di riqualificazione del quartiere Jungi e per il completamento e la piena funzionalità degli impianti sportivi. “Abbiamo anche manifestato – sottolinea ancora il presidente Trovato – la nostra perplessità circa gli aumenti delle rette degli asili nido e l’aumento delle tariffe per l’utilizzo degli impianti sportivi che rischiano di far perdere quella funzione sociale che tali strutture hanno rappresentato da sempre per Scicli. Abbiamo infine ribadito la disponibilità della nostra associazione al confronto sulle problematiche evidenziate ricevendo rassicurazioni sul fatto che le stesse saranno sottoposte a una doverosa attenzione”.

Print Friendly, PDF & Email