Sciopero della Sanità a Siracusa e Ragusa il 15 settembre

Siracusa, 8 settembre 2016 – La Fsi (Federazione sindacati indipendenti) ha indetto uno sciopero per il 15 settembre prossimo per tutto il personale sanitario di Siracusa e Ragusa.

Braccia incrociate, dunque, per i lavoratori della sanità aderenti al sindacato per protestare contro alcune decisioni della direzione generale dell’Asp di Siracusa e Ragusa. La manifestazione si svolgerà nel porticato della sede della direzione generale. Queste le motivazioni dello sciopero dichiarato dalla FSI e diffuse da Corrado Barrotta, responsabile dell’organizzazione per Siracusa e Ragusa:

  • sospensione dei rapporti sindacali con la FSI, unico sindacato in disaccordo con la Direzione Generale;
  • contestazioni sulla gestione del Fondo destinato alle fasce e relativo utilizzo a favore dei coordinamenti e delle posizioni organizzative per i soliti noti, con grave danno anche per gli anni futuri per tutti i lavoratori;
  • ripristino buoni pasto;
  • ripristino dello straordinario;
  • ripristino dell’orario di servizio.

L’appello ad aderire allo sciopero del 15 settembre indetto dalla FSI è esteso a tutto il personale sanitario di Siracusa e Ragusa, a causa dei continui soprusi e diritti calpestati. “Taluni si accordano, la Fsi sciopera. Basta lamentarsi, è tempo di agire” si legge nel comunicato diffuso in questi giorni dalla stessa FSI.

Print Friendly, PDF & Email